3 maggio 2017

Giovane donna si innamora e perseguita vigile 60enne

Da / 2 anni fa / Il fatto / Nessun commento
Giovane donna si innamora e perseguita vigile 60enne

Si era perdutamente innamorata dell’uomo con quasi trent’anni più di lei, al suo rifiuto ha iniziato a perseguitarlo al punto di essere denunciata per stalking e condannata a otto mesi


Il particolare fatto di stalking “al contrario” è avvenuto in provincia dove una giovane 33enne ha iniziato a ricattare un 60enne, vigile di un paese della provincia di Parma e felicemente sposato, forse attratta dal cosiddetto “fascino della divisa” o forse semplicemente dopo molti anni di conoscenza si era invaghita dell’uomo. Gli episodi di fortissima gelosia nei suoi confronti sono iniziati quasi due anni fa, nell’estate del 2015, e martedì 2 Maggi0 si è arrivati alla condanna per stalking e violazione di domicilio a otto mesi di domiciliari, potevano essere evitati ma secondo il gup Mattia Fiorentini la donna non avrebbe mostrato nessun pentimento per le sue azioni. All’uomo è stato anche riconosciuto un risarcimento di 2mila euro.

I fatti che anno portato nel giro di due anni il vigile a sporgere denuncia sono stati: vari appostamenti della donna sotto casa sua durante i quali si attaccava al campanello o cercava addirittura di entrare scavalcando il cancello e spaccando i vetri della porta e violentissime scenate di gelosia quando incontrava i coniugi per le strade del paese (molto evidente nell’estate del 2015 durante una festa del paese). La goccia che ha fatto traboccare il vaso però è stata quando la donna, in seguito ad un appostamento avvento nell’Agosto del 2016, è riuscita a entrare in casa e dopo aver messo a soqquadro i mobili e rivolto pesanti messaggi all’uomo è stata da lui stesso immobilizzata fino all’arrivo delle forze dell’ordine e nei giorni successivi arrestata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *