19 settembre 2015

Ghiretti: “Cambiare la raccolta rifiuti: Già 2.000 le firme”

Ghiretti: “Cambiare la raccolta rifiuti: Già 2.000 le firme”

“Nessuno chiede di abbandonare la raccolta differenziata, tutti chiedono un ripensamento generale delle modalità di gestione del servizio”


Terzo sabato di banchetti in via Mazzini dedicati alla raccolta firme per cambiare la differenziata a Parma introducendo i cassonetti intelligenti. Alle 13 di oggi si è ormai raggiunta quota 2000 firme, ma quello che stupisce anche gli organizzatori è che non accenna a diminuire il flusso costante di cittadini che si presentano al banchetto per apporre la propria firma alla richiesta di modifica del sistema di raccolta.

Sono cittadini di ogni età ed estrazione sociale quelli che si presentano, ognuno di loro con il proprio carico di storie e difficoltà da raccontare in relazione all’introduzione della differenziata spinta. Proprietari di animali in perenne difficoltà per la gestione delle deiezioni, anziani soli in casa, molti di questi con difficoltà deambulatorie, giovani coppie che vivono in bilocali che non dispongono di spazi per trattenere il residuo per giorni e giorni. Tutte questioni che andavano vagliate attentamente prima di imporre un sistema di raccolta così rigido e che oggi contribuiscono enormemente a creare un clima di vessazione nel quali i cittadini faticano a riconoscersi. Nessuno chiede di abbandonare la raccolta differenziata, tutti chiedono un ripensamento generale delle modalità di gestione del servizio.

Parma Unita proseguirà a ricevere le firme fino a metà ottobre e sarà con il proprio stand nel parcheggio del supermercato Conad di via Volturno nella mattinata di lunedì 21 settembre. La sede del movimento, in via Alessandria 16 sarà sempre aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19. Parma Unita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *