28 novembre 2015

GALLERY. Cerimonia per i nuovi “Cittadini di Parma”

GALLERY. Cerimonia per i nuovi “Cittadini di Parma”
GALLERY. Cerimonia per i nuovi “Cittadini di Parma”
GALLERY. Cerimonia per i nuovi “Cittadini di Parma”
GALLERY. Cerimonia per i nuovi “Cittadini di Parma”
GALLERY. Cerimonia per i nuovi “Cittadini di Parma”

Attestati di Civica Cittadinanza a 52 bambini stranieri nati a Parma. Il documento consegnato ai 25 presenti da Pizzarotti e Paci


Il Comune di Parma ha conferito “l’Attestato di Civica Cittadinanza” a 52 bambini stranieri nati nella nostra città fra il 2011 e il 2015, figli di genitori stranieri, che risiedono a Parma da almeno 5 anni. Il documento è stato consegnato ai 25 bambini presenti, originari di Filippine, Moldavia, Perù, Albania, Costa d’Avorio, Marocco, Ghana, Algeria, Etiopia, Nigeria e Turchia.

Alla cerimonia sono intervenuti il sindaco Federico Pizzarotti e la vicesindaco, con delega alle pari opportunità, Nicoletta Paci. E’ il secondo anno, e la quarta volta, che l’Amministrazione conferisce l’Attestato di Civica Cittadinanza. Finora dal 2014 ad oggi, lo stesso attestato è stato consegnato, in occasione di due diverse cerimonie annuali o inviato a casa, a 878 bambini o ragazzi minorenni, provenienti da nazionalità diverse.

“Questo attestato – ha ricordato Federico Pizzarotti – è stato voluto affinchè voi tutti e i vostri ragazzi in particolare, vi sentiate parte viva della nostra comunità, anche in attesa di una legge che tarda ad arrivare e a riconoscere i diritti dei nuovi cittadini italiani. Quella di Parma – ha continuato il sindaco è una comunità sempre più multicolore, a cui tutti dobbiamo sentirci fieri di appartenere. Spero che ricorderete quella di oggi come una bellissima giornata per voi e per i vostri bambini. Il documento non dà luogo a diritti particolari, ma ha un alto valore simbolico, specialmente in un momento come questo”. Il sindaco ha quindi annunciato che verrà consegnata una copia della Costituzione a tutti i futuri nuovi cittadini italiani.

Il vicesindaco Nicoletta Paci ha affermato che “l’attestato di civica cittadinanza deve essere letto come un simbolico passo avanti per il riconoscimento dei diritti di tutti, in quanto parte di un’unica comunità multietnica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *