20 Settembre 2017

Furti e minacce. Giorni di angoscia per persone ed esercizi commerciali

Furti e minacce. Giorni di angoscia per persone ed esercizi commerciali

A Pilastrello sono state rubate moto per un valore di 30mila euro. Mentre al “Così com’è” di via Traversetolo i ladri sono dovuti fuggire


Sono stati giorni a Parma, questi, in cui gli esercizi commerciali ma anche le persone, che camminavano tranquillamente per tornare a casa o stavano facendo il proprio lavoro, se la sono vista veramente brutta. É il caso dei dipendenti della pizzeria Orfeto, minacciati con un coltello alla gola all’uscita dal locale, o dei venditori porta a porta minacciati con una pistola da un anziano.

Ma la razzia si è spostata anche agli esercizi commerciali, in particolare nella zona Sud della città. Il colpo più grosso l’hanno effettuato i malviventi che, nella note, hanno devastato la concessionaria Ducati del Pilastrello. Un colpo riuscito ma non troppo, in quanto i balordi, che hanno sfondato la vetrata del negozio con un furgone, sono riusciti a rubare due moto meno preziose del modello che avrebbero voluto. Un colpo comunque importante, dato che il valore dei due bolidi si aggira sui 30mila euro, senza contare il valore del vetro antisfondamento.

Ennesimo raid anche al bar “Così com’è” di via Traversetolo, dove i ladri con l’aiuto di un tombino sono riusciti a sfondare una porta laterale ed intrufolarsi nel locale. Un tentato colpo che non ha comunque portato via nulla dal bar. I malviventi, infatti, devono essere stati disturbati da qualcosa o qualcuno e si sono dovuti dare alla fuga.

Aumenta in ogni caso la paura a Parma, sia nel girare in città, sia nelle proprie attività.

Minacciati e rapinati tre dipendenti della pizzeria Orfeo

Aggrediti poco dopo l’uscita dal lavoro. I ladri hanno puntato un coltello alla gola ad una delle vittime

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *