11 Novembre 2019

Fidenza, il sindaco: “sì alla cittadinanza onoraria a Liliana Segre”

Da / 4 settimane fa / Società / Nessun commento
Fidenza, il sindaco: “sì alla cittadinanza onoraria a Liliana Segre”

Il comune fidentino non è l’unico a sostenere la senatrice; anche Federico Pizzarotti si è espresso al riguardo: “Senatrice, sarà sempre la benvenuta. Parma è casa sua”


Andrea Massari, il primo cittadino di Fidenza, ha annunciato pieno sostegno alla proposta di conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre avanzata dalla maggioranza.

“A una bambina di colore è stato proibito di sedersi su un autobus (Alessandria, novembre 2019); un sindaco ha stabilito che il treno della Memoria, che porta gli studenti alla scoperta dell’orrore di Auschwitz, è di parte (Predappio, novembre 2019).

Ultimi esempi di una follia che sta divorando il Paese. E Liliana Segre, donna e figura straordinaria, una degli ultimi sopravvissuti ai lager, è stata messa sotto scorta dallo Stato. Per proteggere la sua incolumità da una valanga di odiatori.

Stavolta, davvero, non giriamoci dall’altra parte passando alla prossima storia. Perché se due carabinieri devono proteggere una 89enne ex deportata nei campi di sterminio, tatuata col numero di matricola 75190, sopravvissuta al papà e ai nonni che divennero cenere e fumo nei crematori nazisti, insieme a milioni e milioni di persone, significa che la misura è colma”.
Anche il sindaco di Parma si è espresso a riguardo: “Che una sopravvissuta ai lager nazisti, oggi, debba avere la scorta non solo deve farci riflettere sui tempi che corrono, ma è pure vergognoso: in un mondo normale sarebbe inimmaginabile.
Evidentemente viviamo in un mondo alla rovescia. La senatrice Liliana Segre sarà sempre la benvenuta a Parma medaglia d’oro alla Resistenza. Parma, senatrice, è casa sua”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *