21 Gennaio 2017

Ferrovie: Confermati gli intercity 583 e 590

Ferrovie: Confermati gli intercity 583 e 590

“I treni delle 8.09 in direzione Napoli e delle 17.34 in direzione Milano, con fermate anche a Fidenza, non saranno cancellati”


“La notizia è ormai ufficiale. Ieri il Ministro dei Trasporto, Graziano Delrio, ha annunciato in conferenza stampa la firma del nuovo contratto per il servizio ferroviario ‘universale’ Intercity Giorno e Intercity Notte confermando quanto anticipatoci nei giorni scorsi dall’AD di Trenitalia: gli intercity 583 delle 8.09 in direzione Napoli e 590 delle 17.34 in direzione Milano, con fermate anche a Fidenza, non saranno cancellati”.

Ad annunciarlo i parlamentari del PD Giuseppe Romanini, Patrizia Maestri e Giorgio Pagliari che, subito, avevano raccolto le proteste dei pendolari e si erano attivati sollecitando un’attenzione del Ministro Graziano Delrio e dell’AD di Trenitalia, Barbara Morgante, sulle problematiche nei trasporti dei pendolari che la soppressione dei due treni IC avrebbe determinato.

“Il contratto sottoscritto consente di salvaguardare, nella sua pressoché totale interezza, l’attuale perimetro dei servizi Intercity” – hanno spiegato i parlamentari – “continueranno quindi a circolare sia gli Intercity presenti nel precedente contratto, ma con ricavi e corrispettivi che non ne garantivano più la sostenibilità finanziaria, sia quelle che Trenitalia effettuava a proprio rischio d’impresa e che era intenzionata a cancellare. La firma del contratto ha quindi impedito il taglio del 40% dei servizi esistenti”.

Soddisfazione è stata espressa anche per gli importanti investimenti che il contratto prevede per migliorare la qualità del servizio di trasporto ferroviario. “La durata decennale del contratto metterà Trenitalia nelle condizioni di attuare un piano investimenti di circa 300 milioni di euro che consentirà un complessivo rilancio dei treni Intercity anche mediante la pianificazione di importanti investimenti per migliorare la qualità del servizio (puntualità, regolarità, pulizia), di completare il rinnovamento dei treni e adeguare costantemente l’offerta alle reali esigenze dei pendolari”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *