11 Dicembre 2015

Ferretti: “I maggiori sacrifici li hanno fatti i cittadini”

Ferretti: “I maggiori sacrifici li hanno fatti i cittadini”

Di diverso parere il sindaco: “Tagli non sono stati fatti sulla pelle dei cittadini, tutta colpa del Governo”. Le prorità degli assessorati nel 2016


Si scambiano le parti l’assessore al Bilancio Marco Ferretti e il sindaco Pizzarotti. E così se il primo afferma che “i parmigiani hanno contribuito al risanamento del Comune e per questo noi lavoriamo per restituire loro quello che hanno dato in questi anni”, il primo cittadino pone la questione da un punto di vista tecnico, spiegando che i tagli (e relativi sacrifici) sono satati imposti dal Governo e non dall’Aministrazione, che anzi “non ha fatto pesare il risanamento sulle spalle della collettività”.

Terminato questo piccolo siparietto, in consiglio comunale si fanno le prove generali della discussione e votazione del bilancio di previsione 2016, che avverà nelle sedute tra lunedì 14, martedì 15  e venerdì 18 dicembre. E ogni assessore illustra le linee strategiche, gli obbiettivi e le prorità del prossimo anno.

Per quel che riguarda gli altri assessorati, Casa pone l’asticella delle presenze turistiche a 700mila turisti, Folli comunica che sta “trattando” con la Regione per riportare sotto il controllo pubblico la raccolta rifiuti, mentre la Ferraris si dichiara soddisfatta del lavoro fatto per il Regio e annuncia di voler rilanciare le biblioteche. Marani cita la conferenza stampa del giorno con Tim per potenziare la banda larga e le esperienze a suo parere innovative di On/Off e del Fablab.

L’assessore al Welfare Laura Rossi conferma l’arrivo di 50 alloggi di edilizia residenziale pubblica (7 milioni dal Governo), oltre alla liquidazione della società Casadesso i primi mesi del 2016. Alinovi annuncia che le novità più importanti saranno il Sottopasso del Ponte Romano, San Paolo, l’Ospedale vecchio e il recupero del’ex-Ostello in Cittadella.

In generale, per il 2016 il bilancio corrente è pari a 224 milioni di euro, è previsto il potenziamento della lotta all’evasione e il potenziamento del  recupero di multe e rette non pagate /ma queste non aumenteranno le entrate, piuttosto eviteranno l’aprirsi dei buchi. Il Comune conferma gli sgravi di 3,5 milioni di euro su Tasi e Imu, oltre all’esenzione dell’addizionale Irpef per i redditi più bassi.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *