29 Aprile 2016

Felino. Via ai lavori per l’archivio

Felino. Via ai lavori per l’archivio

Il nuovo fabbricato accoglierà gli spazi dell’archivio comunale e  storico di Felino


 

Posata la prima pietra dal Vice Sindaco Elisa Leoni che ha dato il via alla realizzazione del primo lotto del nuovo magazzino comunale di Felino. L’edificio è stato progettato dall’ ing. Lorenzo Gherri per rispondere con maggiore efficacia alle esigenze dimensionali, organizzative e di funzionalità sia del magazzino che dell’archivio comunale. Avrà una superficie utile di 675 mq e sorgerà lungo la nuova Pedemontana.

Il vicesindaco afferma: “Il costo totale del nuovo fabbricato è di € 700.000 ed è stato interamente finanziato con risorse da bilancio. Grazie al lavoro progettuale svolto internamente dal nostro Ufficio Tecnico Comunale, si sono evitate quindi le spese di consulenza esterna, riducendo sensibilmente i costi” . Il progetto, realizzato dall’ATI vincitrice del bando, consta di due edifici distinti accostati.
Il principale,  sarà destinato a locali per la consultazione del materiale d’archivio storico e a sale polivalenti con relativi servizi; il secondo, ospiterà l’archivio e i magazzini comunali.
“Il nuovo fabbricato accoglierà oltre al magazzino e all’archivio comunale anche l’archivio storico -continua il vicesindaco- garantendo al Comune una riduzione della spesa sui canoni passivi. Per l’affitto dei locali che ospitano l’archivio storico, infatti, il Comune corrisponde annualmente un canone ad un soggetto privato. Grazie al nuovo fabbricato, si avranno quindi spazi più idonei e funzionali sia per gli operatori  ma soprattutto per gli utenti, e verranno ridotte le spese di affitto sostenute dal Comune”

Il nuovo archivio storico sarà infatti dotato di una sala consultazione per il pubblico, separata dall’area di deposito e archiviazione dei documenti e sarà organizzato con scaffalature idonee che garantiscano una più agevole consultazione da parte dell’archivista e degli utenti.

Il progetto complessivo prevede spazi ulteriori rispetto a quelli destinati all’archivio e ai magazzini: le ulteriori destinazioni sono attualmente al vaglio dell’Amministrazione Comunale.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *