9 gennaio 2019

Faccini e Capasso: processi imminenti per le rispettive truffe

Da / 2 settimane fa / Il fatto / Nessun commento
Faccini e Capasso: processi imminenti per le rispettive truffe

Faccini, sparito con 576mila euro della Authority Stu, sarà processato a maggio. Nei guai, nell’ambito della truffa dei malati immaginari, anche un commercialista parmigiano


E’ tempo di processi a Parma, dove diversi elementi hanno ricevuto o sono in attesa dei rispettivi giudizi. E’ il caso di Federico Faccini, ex consulente della partecipata comunale Authority Stu, sparito da circa un anno e mezzo con 576mila euro. Dopo aver effettuato un maxi bonifico a suo nome poco prima della scadenza del suo contratto di collaborazione, Faccini è sparito col malloppo e risulta latitante dal 2 ottobre. Per questo è stato rinviato a giudizio per truffa aggravata, e il processo si terrà a maggio.

Discorso più o meno simile per altre 19 persone nell’ambito della truffa dei malati immaginari, che ad aprile portò all’arresto di sette persone. L’inchiesta, su su cui ha lavorato la Finanza dal 2015, portò a scoprire un presunto sistema di illeciti volto a far guadagnare crediti inesistenti dei dipendenti in malattia. Sono state, in questi giorni, combinate condanne e sedici rinvii a giudizio. Tra le persone che andranno a processo spicca anche il nome del commercialista parmigiano Giuseppe Capasso, accusato come gli altri di associazione a delinquere e usura.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.