7 Settembre 2016

Ex Salvarani. Savani: “Perché le associazioni di categoria tacciono?”

Ex Salvarani. Savani: “Perché le associazioni di categoria tacciono?”

Il futuro centro commerciale occuperà un’area di 300mila metri quadrati, di cui 115mila metri quadrati di superficie utile. Il Consigliere: “Il progetto poteva essere fermato”


Parma Urban District, il progetto di riqualificazione dell’area industriale ex Salvarani, fa ancora parlare di sé in Consiglio Comunale. A toccare l’argomento, ancora una volta, il consigliere Fabrizio Savani che punta il dito contro l’incapacità dell’Amministrazione di gestire una situazione che graverà sulle spalle di Parma e, naturalmente, su quelle dei piccoli commercianti e dei loro negozi di vicinato.

Il futuro centro commerciale, stando alle parole di Alinovi, andrà a occupare una superficie pari a 300mila metri quadrati, di cui 115mila metri quadrati di superficie utile, 75mila dei quali commerciali. 7 milioni i visitatori previsti all’anno. Il permesso di costruire è stato dato nel 2010 e ora è in corso l’istruttoria. Negli accordi figurava anche un piano di collegamento tra Fiere e Aeroporto.

Eppure, come ribadito già in passato da Savani, qualcosa per fermare un’opera di tale portata poteva essere fatta. “Cambiando il PSC (Piano Strutturale Comunale, ndr) avremmo potuto cambiare le carte in tavola – dice Savani ad Alinovi –. Ma non l’abbiamo fatto, ed era una delle nostre promesse elettorali. Ora ne paghiamo le conseguenze. Un’altra cosa che mi sorprende – aggiunge il consigliere – è che le associazioni di categoria non dicano niente: dov’è finita la loro voce?”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *