4 Novembre 2016

Ex finanzieri corrotti dovranno risarcire le Fiamme gialle

Ex finanzieri corrotti dovranno risarcire le Fiamme gialle

I due, già condannati in sede penale, chiudevano un occhio durante i controlli nelle aziende di Parma  in cambio di somme tra i mille e i duemila euro


Dopo la condanna definitiva a tre anni di reclusione arrivata nel 2011 per i reati di corruzione, concussione e falso ideologico, arriva anche il risarcimento di 30mila euro per danno erariale arrecato al corpo del quale facevano parte, ovvero la Guardia di Finanza. Si tratta della vicenda partita nel 2003 che vede coinvolti gli ex finanzieri di 60 e 55 anni, rispettivamente di Chieti e di Roma, impegnati, all’epoca, nel nucleo tributario di Parma delle Fiamme gialle. I due marescialli, secondo la sentenza passata in giudicato, hanno “addolcito” i verbali riguardanti software e programmi installati illegalmente sui computer delle aziende controllate in cambio di denaro, tra i mille e i duemila euro per ogni contestazione mancata. La Corte dei Conti di Bologna ha condannato entrambi a quasi 3mila euro per danno da disservizio e a 27.800 euro per danno di immagine al corpo.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *