18 Novembre 2017

Ex capo dei vigili di Parma condannato a 3 anni e mezzo

Ex capo dei vigili di Parma condannato a 3 anni e mezzo

Condannato a pagare una provvisionale al Comune , che si è costituito parte civile, di 40mila euro


Si è chiuso con una condanna a 3 anni e sei mesi per corruzione e truffa il processo di primo grado a Giovanni Maria Jacobazzi, ex comandante della Polizia municipale, nove mesi in meno di quanto richiesto dai pm. Cadono le accuse di concussione e di una delle due per truffa. Jacobazzi arrestato nel giugno 2011 ha già fatto 40 giorni di carcere.

L’ex comandante della polizia municipale è stato accusato di truffa ai danni del Comune, per aver dichiarato tra il marzo e il dicembre 2010  di essere in servizio a Parma mentre in realtà, per 107 giorni su 299, oltre il 35% del tempo, si sarebbe trovato a Milano.

Jacobazzi era stato anche accusato di aver fatto sistemare un giardino pensile nella casa di Santa Marinella da Alessandro Forni, per un valore di 5mila euro, in cambio dell’aggiudicazione dell’appalto di un’area di sgambamento cani, ma quest’accusa è caduta.

È invece arrivata la condanna per aver ricevuto alcune centinaia di euro da Giuseppe Romeo Lupacchini, investigatore privato di Monza, in cambio di alcune informazioni su precedenti e visure camerali relative ai clienti del detective.

Ex reponsabile dei Nas, Giovanni Maria Jacobazzi venen scelto da Pietro Vignali nel 20o8, per rispondere alle crescenti richieste di sicurezza che emergevano allora. Poi a febbraio 2016 il rinvio a giudizio e adesso il processo. Ma i tempi sembrano essersi allungati troppo, nell’indifferenza generale, e a primavera 2018 arriverà la prescrizione.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *