27 Marzo 2019

Europee: Italia in Comune di Pizzarotti si allea con +Europa

Europee: Italia in Comune di Pizzarotti si allea con +Europa

Il sindaco: “Tra +Europa e i Verdi non è stato possibile unire i punti divergenti”


Italia in Comune di Federico Pizzarotti e +Europa hanno siglato un’intesa per liste comuni alle elezioni europee. E’ quanto annunciato in una conferenza stampa dai vertici dei due partiti.

Qualche ora più tardi, il primo cittadino ha annunciato la nascita di questa alleanza politica tramite la sua pagina facebook: “Il futuro dell’Italia e dell’Europa è da oggi anche nelle mani di una nuova alleanza politica tra Italia in Comune e +Europa.
Sin dal primo passo in questo cammino verso le Europee Italia in Comune ha provato a unire due mondi che per certi aspetti e su alcuni temi sono lontani, +Europa e i Verdi, oltre ad altre forze politiche.
Abbiamo provato perché siamo tutte forze europeiste e democratiche che considerano l’Europa la casa di tutti noi.
L’avversario non è al nostro interno, è là davanti a tutti, è il populismo dei sovranisti xenofobi che al posto dell’unità e dei diritti preferiscono un’Europa divisa dai fili spinati e dai muri, esattamente 30 anni dopo il crollo del muro di Berlino.
È probabile che nel Parlamento Europeo i gruppi europeisti, dopo il 26 maggio, si uniscano in un’alleanza per difendere i diritti e le libertà dagli Orban e dai Salvini di turno.
Dunque abbiamo provato a fare lo stesso a casa nostra, in Italia, ma tra +Europa e i Verdi non è stato possibile, come avremmo voluto, unire i punti ora divergenti.
Perciò abbiamo fatto una scelta libera e democratica, e la politica è l’arte di coniugare l’ideale con il mondo del realizzabile. Una scelta pragmatica, come i sindaci sono chiamati a fare ogni santo giorno. Lo abbiamo fatto con una consultazione ai membri del consiglio direttivo, che in stragrande maggioranza hanno scelto +Europa.
L’ambiente, la sostenibilità, i diritti e le libertà, lo sviluppo e il lavoro, l’uguaglianza tra cittadini europei sono temi centrali di questa campagna.
Chiunque si dica europeista e lotti per un’Europa migliore è giusto che porti avanti questi forti ideali. Ognuno dal proprio blocco di partenza.
Siamo tutti europei e ci battiamo per l’Europa.
Perciò il mio augurio è che i Verdi possano battersi per l’Europa dal loro punto di vista privilegiato, il clima: una battaglia fondamentale per il domani.
Faremo la stessa cosa dal nostro blocco di partenza, in campo con +Europa.
Mi spiace dal punto di vista umano, e mando un saluto a tutti gli uomini e donne dei Verdi Italiani e dei Verdi Europei con cui abbiamo cercato di costruire un percorso comune, ma essere responsabili per un intero partito e lungimiranti rispetto al percorso intrapreso, vuole dire anche fare scelte a volte non semplici.
Da oggi, il futuro sarà determinato dalle scelte che faremo. L’Europa unita e custode dei nostri diritti è il nostro destino e il nostro rifugio”.

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *