26 Settembre 2016

Escursionista colta da malore sul Passo Fugicchia

Escursionista colta da malore sul Passo Fugicchia

La donna è stata soccorsa da un passante e trasportata a Corniglio con un elicottero. In seguito è stata trasferita al Maggiore


Si stava dilettando in un’escursione domenicale sul sentiero che collega il Passo Fugicchia al Lago Bicchiere, a circa 1700 metri di quota, nel tratto di appennino che sovrasta i Lagoni, quando è stata colta da malore. E’ accaduto, nel primo pomeriggio di ieri, domenica 25 settembre, ad una 39enne di Parma, che ha improvvisamente iniziato ad accusare vertigini, e non riuscendo neppure a chiamare i soccorsi si è adagiata sul terreno.

Ad accorgersi della donna è stato un altro escursionista, che passava casualmente sul medesimo percorso, e che non ha esitato a chiamare i il 118. Subito la centrale di Via del Taglio ha girato l’allarme al Soccorso Alpino, che dalla Val Parma e Val Cedra è partito con due squadre; i mezzi fuoristrada hanno portato i tecnici fino alle Capanne di Badignana, dopodichè gli uomini del SAER hanno proseguito a piedi l’avvicinamento, mentre da Pavullo nel Frignano (MO) è stato messo in preallerta l’elisoccorso abilitato per recuperi sanitari in ambiente ostile.

Sul posto è arrivata anche una squadra del Corpo Forestale dello Stato, che insieme ad alcuni volontari del Soccorso Alpino ha messo in sicurezza l’area delle operazioni – non senza fatica – dai tanti curiosi che, armati di telefonino e fotocamere, tendevano pericolosamente ad avvicinarsi sempre più al velivolo in azione.

E’ stato l’eliosoccorso a trasportare la donna a Corniglio, dove poi è stata affidata all’ambulanza dell’Assistenza Pubblica di Langhirano, che la ha condotta fino all’Ospedale Maggiore di Parma.

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *