3 Novembre 2016

Ecotomografo donato ad Oncologia medica da una 85enne parmigiana

Ecotomografo donato ad Oncologia medica da una 85enne parmigiana

Albina Costa ha voluto regalare al reparto un macchinario, del valore di 42mila euro, che permette di praticare ecografie per pazienti che necessitano di una diagnosi rapida


È tornata in ospedale, dopo un’esperienza come paziente in day hospital all’Oncologia medica, la signora Albina Costa. L’occasione, pensata, desiderata e realizzata dalla ottantacinquenne parmigiana, ha portato in reparto un ecotomografo, strumentazione diagnostica di ultima generazione a favore dei degenti e dei professionisti. “Ho voluto – spiega Albina – donare un macchinario utile al reparto ed esprimere i miei ringraziamenti a tutti i medici e i sanitari che mi hanno assistito e curato“. Un ringraziamento particolare ad Albina è arrivato da Massimo Fabi, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma: “Una donazione – spiega Fabi – che oltre a testimoniare la solidarietà e la generosità della signora Costa dimostra l’eccellenza e la qualità dei professionisti dell’Oncologia medica”

Soddisfazione è stata espressa da Francesco Leonardi, direttore facente funzione dell’unità operativa e da Donatello Gasparro, medico del reparto che ha spiegato come l’ecotomografo “consente di posizionare i cateteri venosi centrali, di fare manovre per aspirare liquidi addominali anche in condizioni di emergenza-urgenza, e di praticare ecografie per pazienti che accusano sintomi acuti e necessitano di una rapida diagnosi o che devono ricevere la chemioterapia”. Una strumentazione, precisano dal reparto, che sarà utilizzata anche negli studi e nella ricerca scientifica. Lo strumento, dal valore di oltre 42 mila euro, possiede un’ottica ad elevata risoluzione, è dotato di una sonda che consente la visione in profondità ed è caratterizzato da dimensioni molto contenute; è portatile e concede l’utilizzo direttamente al letto del paziente, nella stanza di degenza o in quelle ad isolamento.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *