28 Maggio 2015

Eco stazioni: da giugno anche a Parma

Eco stazioni: da giugno anche a Parma

L’assessore Folli in visita a Mantova per capire il funzionamento dei nuovi cassonetti. Obiettivo: andare incontro a chi non può conferire i rifiuti nei giorni stabiliti dal servizio di raccolta


Tra poco verranno attivati in città eco punti di conferimento fissi ed eco stazioni mobili, per questo l’assessore all’Ambiente Gabriele Folli ha voluto farne esperienza diretta a Mantova. Nella città lombarda infatti, queste soluzioni sono state adottata a partire dalla fine di aprile e i tecnici di Tea Spa, azienda incaricata della gestione della raccolta rifiuti, hanno illustrato a Folli, ai tecnici dell’ufficio ambiente del Comune e ai tecnici di Iren, le modalità con cui sono state introdotte le stazioni fisse e mobili. L’obiettivo è agevolare più possibile il corretto conferimento dei rifiuti, così da andare incontro a chi non riesce a conferire i rifiuti secondo il normale calendario, disponendo le “casette” (eco stazioni fisse) in punti strategici della città. Per utilizzarle, c’è bisogno di badge e sono dotate di sportelli per la raccolta di plastica, vetro e lattine, carta e cartone, organico e pannolini/pannoloni.

Gli eco – punti di Parma saranno dotati di 8 bocche di conferimento, due per il residuo, due per plastica e barattolame, due per la carta, uno per i pannoloni e uno per l’organico e saranno controllati da telecamere che vigileranno su potenziali abbandoni. Saranno 4 gli eco punti di riferimento fissi attivi da giugno e saranno collocati nel park scambiatore nord, in quelli est e ovest e alla Villetta, mentre il park scambiatore sud è già servito da un centro di raccolta. Le strutture potranno essere usate 24 ore su 24, 7 giorni su 7, tramite uso di badge, in vista dell’introduzione a luglio della tariffazione puntuale, sistema che dovrebbe permettere di suddividere più equamente il costo del servizio in base al suo effettivo utilizzo, conteggiando gli svuotamenti del bidone dell’indifferenziato dei singoli utenti.

Le eco stazioni mobili invece, saranno introdotte a partire da settembre e serviranno il centro storico e l’Oltretorrente su 4 percorsi con fermate e stazionamento in determinati punti (saranno elencati nel volantino che verrà distribuito agli utenti), coprendo le giornate non previste dai giorni di calendario standard. Anche le stazioni mobili potranno essere usate tramite badge.

 

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *