21 Novembre 2015

Droga, spaccio e prostituzione: Quattro arresti

Droga, spaccio e prostituzione: Quattro arresti

Il nightclub Can-am di Medesano una casa di appuntamenti. Indagine partita dalla denuncia di un cliente deluso


Un cliente deluso per non aver ricevuto quello che si aspettava da una ballerina pagata anticipatamente ha poi provveduto a far partire la denuncia, più di due anni fa, che al termine delle indagini ha rivelato come in realtà il night di Medesano Can-am, fosse una casa di appuntamento dove prostitute esercitavano il loro lavoro, ma anche un luogo in cui girava liberamente droga come cocaina e hashish spacciata sia all’interno del locale, quanto in strada, in particolare a Noceto e Pellegrino Parmense.

E così dopo lunghe indagini e pedinamenti, interventi anche in flagranza di reato, che hanno portato prima al sequestro e poi alla chiusura del locale, sono finiti in prigione tre italiani e un albanese, quest’ultimo anche con l’accusa di ricettazione di 8mila euro di rame e ottone rubati a Parma.

L’albanese 26enne Cullhaj Xhaferr e il 39enne lucano Emanuele Calabri erano i titolari del night, mentre i due giovani parmigiani, Giuseppe Deluca ed Emanuele Ferrari, quelli che prelevavano la droga al night e la rivendevano.

L’operazione, denominata in codice Glass Jar, ha avuto inizio nel 2013, ed è stata portata a termine venerdì mattina dai carabinieri della compagnia di Salsomaggiore, coordinati dal pm Fabrizio Pensa: tra le accuse, sfruttamento della prostituzione, spaccio e ricettazione.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *