14 Dicembre 2018

Dopo lo spegnimento di Iren, i termosifoni sono ripartiti in via Rossi

Dopo lo spegnimento di Iren, i termosifoni sono ripartiti in via Rossi

I caloriferi delle venti famiglie che vi risiedono erano stati bloccati a causa delle bollette non pagate. Ancora irreperibile l’amministratore di condominio scappato con i soldi


Una decisione presa in base al buon senso che non poteva essere procrastinata, considerando come le previsioni di freddo e gelo non andranno certo ad attenuarsi nei prossimi giorni. Sarà quindi un periodo di festività all’insegna del tepore dei caloriferi quello che vivranno gli inquilini del condominio in via Rossi, zona via Montebello, ai quali Iren aveva applicato il blocco della caldaia.

I termosifoni delle venti famiglie che vi abitano erano stati spenti in seguito al debito di oltre 20mila euro accumulatosi per colpa dell’amministratore di condominio, scappato con la cassa. Se il problema del freddo e quindi della abitabilità dello stabile è stato risolto, ora resta da trovare l’amministratore scomparso con i soldi. Anche questo sarebbe un bel regalo di Natale per gli inquilini di via Rossi.

Bollette non pagate, condominio senza elettricità e gas

Iren ha staccato le utenze dopo diversi solleciti. Una ventina di famiglia di via Rossi sono al freddo

0 comments

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *