1 Novembre 2018

Dolcetto o scherzetto? Ma la notte di Halloween finisce a pugni

Dolcetto o scherzetto? Ma la notte di Halloween finisce a pugni

Un 14enne che in piena notte stava suonando campanelli in strada Quarta con alcuni amici sarebbe stato picchiato da un inquilino infuriato


Un “dolcetto o scherzetto” davvero finito male quello che nella notte ha visto un minorenne e un uomo di 34 anni chiamare la polizia. Il ragazzino, di 14 anni, era infatti in compagnia di alcuni amici, un gruppetto di “mascherine” che per la notte di Halloween stava girando per i condomini nella zona di strada Quarta, suonando ripetutamente i campanelli quando ormai era già l’una di notte. Un gesto risultato poco gradito al 34enne di origine albanese che, dopo essere stato svegliato, è sceso in strada e ha iniziato ad inseguire il giovane, mentre il resto della compagnia era riuscito a filarsela. La Volante della Polizia è stata chiamata proprio dall’inquilino svegliato nel cuore della notte, che lamentava il disturbo della quiete pubblica da parte del gruppetto. Il 14enne, inseguito e raggiunto per strada, ha riportato ferite che i medici del Pronto soccorso hanno giudicato guaribili in 20 giorni. Cosa è successo? Il minorenne sostiene di essere stato picchiato dall’uomo. Una versione dei fatti diversa è stata invece fornita dal 34enne: per lui il 14enne sarebbe caduto da solo sull’asfalto mentre scappava. Ora i genitori del minore decideranno se sporgere o meno denuncia.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *