12 Novembre 2018

Disability Matters: Barilla premiata per il progetto Hackability

Disability Matters: Barilla premiata per il progetto Hackability

A ritirare il premio in Svizzera il 6 novembre Giancarlo Minervini, membro del Diversity&Inclusion Board.  Il Gruppo di Parma in prima linea nella  promozione della diversità e inclusione in azienda, attraverso iniziative dalla grande impronta innovativa


Il Gruppo Barilla è stato protagonista nella Disability Matters Europe Conference & Awards, che si è svolta in Svizzera dal 5 al 7 novembre 2018. L’azienda infatti ha ricevuto  un premio nella categoria Steps-to-Success (Marketplace) per il progetto Hackability@Barilla, che testimonia l’impegno e la qualità dei progetti del Gruppo di Parma sui temi della diversità ed inclusione.

Hackability@Barilla è un hackathon, gara tra team interdisciplinari, nel quale persone con disabilità, insieme a maker e designer, possono immaginare strumenti per cucinare e nuovi packaging adatti alle esigenze delle persone con bisogni speciali. Questo progetto punta a ideare soluzioni creative rispetto a differenti tipi di disabilità migliorando l’autonomia delle persone. Barilla ha ospitato nella propria sede centrale di Parma le fasi cruciali dell’iniziativa a partire dall’inverno scorso, invitando i propri dipendenti a prendervi parte e mettendo a disposizione mentor con competenze specifiche, con lo scopo di trovare soluzioni adatte per persone con disabilità, degli anziani e in generale di chi ha bisogni speciali.

“Hackability@Barilla è stata una grande occasione per celebrare le diversità e l’inclusione, molto coerente con l’impegno che la nostra azienda ha assunto rispetto a Diversity&Inclusion. In sintesi, gli obiettivi sono stati: rendere i nostri prodotti, i nostri pack e i nostri marchi più accessibili a persone con disabilità, stimolare partecipazione e consapevolezza, stimolare l’innovazione attraverso l’inclusione di talenti e abilità diverse. La partnership con Hackability ci ha messo a disposizione un processo di co-design in cui le soluzioni sono state pensate non “per”, ma “con” chi ne ha più bisogno”,  sono le parole di Giancarlo Minervini, vice presidente di Global Process Development Barilla e membro del Diversity&Inclusion Board, che ha ritirato il Premio.

Va sottolineato come Hackability@Barilla nasce da valori e obiettivi comuni tra le due organizzazioni e si inserisce nella mission del Gruppo di Parma “Buono per Te, Buono per il Pianeta”.”  Inclusione e diversità sono da tempo parte integrante della cultura, dei valori e del codice etico dell’azienda, costituendo un fattore determinate per il suo modello di fare business.

La metodologia Hackability è nata a Torino nel 2015. Oggi è considerata tra le più interessanti esperienze di co-progettazione italiane, selezionata nel giugno 2017 dalla Commissione Europea, all’interno della European Social Innovation Competition, come una delle 30 esperienze in grado di diffondere i vantaggi del cambiamento tecnologico in Europa. “L’incontro con una grande impresa come Barilla – ha dichiarato Carlo Boccazzi Varotto, coordinatore di Hackability – ha portato la co-progettazione in un contesto reale, e ci ha permesso di affrontare la sfida dell’autonomia in cucina, aumentando le possibilità d’impatto sociale e culturale”.

 

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *