28 Maggio 2015

Deserta anche l’ultima asta

Deserta anche l’ultima asta

Curatori al bivio: si procede con ulteriori aste e trattative private o si dichiara fallimento. Rimane anche il problema degli oltre 100 contratti in essere


Tutto è andato un pò come previsto, nonostante le ultime notizie trapelate e arrivate alla spicciolata che parlavano di una riduzione del credito da parte di Cassano e Marchionni, quest’ultimo del 50%, con cifre dell’ammontare del debito sportivo che si avvicinavano più ai 20 che ai 30 milioni. Nonostante il cauto ottimismo trapelato dopo il lavoro instancabile di SAndro Melli, probabilmente uno dei protagonisti del nuovo Parma, qualunque sarà.

Se si andrà avanti si continuerà nell’opera di “aggiustamento” e riduzione del debito sportivo fino al 19 giugno, data in cui il giudice Rogato a chiuso i termini per insedarsi nel debito sportivo da parte dei creditorie allora forse la città si giocherà le ultime possibilità per salvare il Parma.

I 12 milioni di euro di paracadute riconosciuti dalla Lega Calcio per la retrocessione in Serie B e la possibilità di aggiudicarsi in un’asta separata (quella per il fallimento della controllante Parma Eventi) il Centro Sportivo di Collecchio, saranno certo un incentivo, se ci sarà la possibilità, ad andare avanti. MA rimane il debito e la gestione degli oltre 100 contratti che resterebbero in essere e su cui ci sarà ancora da lavorare.

Rimangono, per ora, le dichiarazioni del sindaco Pizzarotti prima di conoscere l’esito dell’asta. “Comunque vada, anche se dovessimo ripartire dalla serie D, il Comune resterà al fianco della società e della squadra al di là del titolo sportivo e del campionato che sarà chiamata a disputare. Ma lo diciamo fin da subito: chi si avvicina alla squadra lo dovrà fare nel rispetto dei valori dello sport e della città che ben li esprime e che non può più tollerare il rischio di invadenze affaristiche dettate da poco chiari interessi personali”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *