26 Luglio 2017

Deputate Pd: No al Dipartimento mamme, è una scelta offensiva

Deputate Pd: No al Dipartimento mamme, è una scelta offensiva

La deputata Patrizia Maestri e altre undici donne contro la volontà del Governo. “Si può parlare di donne anche in materia di lavoro, welfare o salute”


La donna non è solo mamma, ed è per questo che Patrizia Maestri e altre 11 deputate del Pd di Parma puntano il dito contro il Governo. “La scelta di dedicare un dipartimento alle mamme, anticipata nei mesi scorsi dal segretario del PD Matteo Renzi con l’inserimento della parola ‘mamma’ fra i temi della campagna elettorale, è infelice e offensiva nei confronti delle donne, che in questo modo vengono riconosciute solo in quanto madri, quasi fosse l’unica opportunità di trovare una forma di realizzazione e visibilità”. Con queste parole , dunque, le deputate dicono NO all’istituzione di un dipartimento nazionale intitolato alle mamme.

Secondo le stesse, infatti, “nel dibattito politico, quando si parla di donne se ne parla sempre in relazione a questioni relative alla fertilità, alla natalità o alla loro debolezza e fragilità nei confronti del maschio. Per non dire dello scivolone sulla questione della ‘razza’ che in sé è davvero non commentabile, segno di un’inadeguatezza che non è più possibile tollerare”.

“Siamo convinte – continuano – che molte sarebbero le modalità sacrosante di occuparsi delle donne, parlando di lavoro, welfare, salute e non mancano in parlamento proposte in tal senso. La stessa questione della genitorialità può e deve essere certamente affrontata, ma in modo diverso. A partire dalle famiglie, di qualsiasi tipo esse siano, per migliorare e ampliare le opportunità previste dalle leggi che già ci sono, tra cui la legge Turco del 2000 con la quale si sostiene il concetto di congedi parentali e non di maternità, e contribuire anche a modificare una cultura che ancora vede le donne relegate nella loro funzione riproduttiva. La scelta del dipartimento ‘mamme’ è una scelta infelice e noi non ci stiamo”.

Dal Governo 10 mln di euro contro la violenza di genere

Patrizia Maestri: “Il nostro territorio deve impegnarsi al massimo per salvare la vita a tante donne”

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *