9 Dicembre 2015

Credito d’inclusione per persone svantaggiate

Da / 4 anni fa / Economia / Nessun commento
Credito d’inclusione per persone svantaggiate

Una nuova edizione dell’iniziativa che vede insieme l’Associazione Ricrediti con Fondazione Cariparma e Cariparma Crédit Agricole


Riceviamo e pubblichiamo:

Dal novembre 2012 a fine 2014 l’Associazione Ricrediti ha sperimentato con successo la pratica del credito d’inclusione, iniziativa rivolta a persone e famiglie che, trovandosi in una situazione economica svantaggiata, risultano escluse dal sistema creditizio tradizionale perché considerati soggetti “non bancabili” ovvero non assistiti da garanzie reali. In tale periodo le richieste di finanziamento approvate e erogate sono state 43 – per un importo pari a Euro 230.700 (33 finanziamenti di emergenza per Euro 122.000 e 10 finanziamenti alla micro-impresa per Euro 108.700) – di cui il 90% circa in regolare ammortamento.

Da questa positiva esperienza e alla luce di uno scenario locale dove ancora alto risulta essere il pericolo di vulnerabilità economica e sociale, ha preso avvio una nuova edizione dell’iniziativa che ancora vede insieme l’Associazione Ricrediti con Fondazione Cariparma (che ha rinnovato la propria continuità al progetto con la dotazione di un fondo di garanzia) e Cariparma Crédit Agricole in qualità di banca erogante.

Il nuovo corso del progetto (indirizzato a persone e/o famiglie residenti/domiciliati in provincia di Parma o che svolgono la propria attività di impresa o lavorativa sul territorio e, se straniere, in possesso di regolare permesso di soggiorno) prevede due modalità di credito:

  • il Credito per l’inclusione sociale di persone in difficoltà (importo massimo finanziabile euro 10.000,00) è finalizzato a promuovere progetti di inclusione sociale e finanziaria destinati a persone fisiche che si trovino in condizione di particolare vulnerabilità economica o sociale come ad esempio, persone in stato di disoccupazione, sospensione o riduzione dell’orario di lavoro per cause non dipendenti dalla propria volontà, etc.
  • il Credito per lo sviluppo di iniziative imprenditoriali o per l’inserimento nel mercato del lavoro (importo massimo finanziabile euro 20.000,00) prevede: l’attività di finanziamento finalizzata a sostenere l’avvio o lo sviluppo di un’attività di lavoro autonomo o di piccola impresa (le attività non devono essere state avviate da oltre 2 anni e non devono aver superato per 2 esercizi consecutivi 2 dei 3 limiti previsti dall’art. 2435-bis, c.c.); l’attività di finanziamento di corsi di formazione, ivi compresi i corsi universitari, post universitari, volti a favorire ed agevolare l’inserimento nel mercato del lavoro delle persone destinatarie del finanziamento.

Aspetto importante dell’iniziativa è l’attività di affiancamento svolta dall’Associazione Ricrediti nei confronti dei beneficiari sia fornendo un servizio di tutoraggio per tutto il periodo del rimborso del finanziamento sia svolgendo attività di formazione; tali percorsi di accompagnamento hanno caratteristiche differenti a seconda della tipologia del finanziamento richiesto.

Per informazioni:
Associazione Ricrediti
Parma, via Scarabelli Zunti, 3.
Referente: Monica D’Imperio

giorni e orari:
lunedí 9:30 – 12:30
martedí 9:30 – 12:30 (presso CGIL Parma)
mercoledí 17:30 – 20:30
Tel. 346-9472964 (attivo nei giorni e orari di segreteria)
info@ricrediti.it

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *