20 Dicembre 2016

Crac Parmalat: assolti i manager di Jp Morgan

Crac Parmalat: assolti i manager di Jp Morgan

Nel 2015 il colosso bancario statunitense aveva pagato circa 43 milioni di euro per risolvere la questione in modo extragiudiziale


Si conclude con quattro assoluzioni il processo nei confronti dei manager di Jp Morgan – colosso bancario statunitense – accusati di bancarotta fraudolenta nell’ambito del dissesto finanziario che ha travolto la Parmalat Spa.

A stabilirlo è stato, con rito abbreviato e presso il tribunale di Parma, il gup Paola Artusi. Assolti, dunque, per non aver commesso il fatto, il capo del colosso bancario americano Federico Imbert e Alessandro Rombelli. Mentre Gabriele Schiavi e Alessandro Mitrovich sono stati assolti perché il fatto non costituisce reato.

Alla base delle prime accuse, l’emissione dei bond Parmalat, quando il gruppo era già in profonda crisi, per giungere poi al noto crac. Nessun responsabile, dunque, all’interno della Jp Morgan, che lo scorso anno aveva pagato quasi 43 milioni di euro per chiudere la partita in modo extragiudiziale.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *