8 Maggio 2018

Cosmetica, Parma è il terzo polo industriale italiano

Cosmetica, Parma è il terzo polo industriale italiano

Il Centro studi Intesa SanPaolo ha evidenziato la presenza di un vasto gruppo di aziende del settore in Emilia tra la nostra città e Bologna


Parma, città famosa per il cibo, per essere capitale Unesco della gastronomia e per il titolo appena ricevuto di Capitale della Cultura italiano 2020, può vantare un’altra eccellenza in un settore totalmente diverso e inaspettato. Attraverso uno studio del Centro studi Intesa SanPaolo pubblicato su Il Sole 24 Ore, la nostra città può vantare anche il fatto di essere il terzo polo industriale italiano per quanto riguarda il settore cosmetico. Insieme alla città capoluogo di provincia, Bologna, nella nostra provincia si è sviluppato un vero e proprio gruppo di aziende intorno ad alcuni brand importanti come Coswell e Davines. Il fatto dell’essere terzo polo industriale italiano, dopo Lodi e Cremona, è calcolato in base all’indice di specializzazione, cioè il numero di addetti rispetto al totale della manifattura locale, pesato sulla media nazionale. In Emilia Romagna sono circa 6.800i lavoratori nel settore cosmetico, a Parma sono stati calcolati 1.115 addetti a tale filiera, con 630 aziende dislocate tra la nostra provincia e quella di Bologna.

La cosa più significativa, però, è l’export che è cresciuto notevolmente dall’inizio degli anni 2000. I prodotti esportati sono cresciuti infatti del 150%, con un valore, nel 2017, di 213 milioni di euro, che supera in maniera abbondante i soli 39 milioni di import. Parma, quindi, si riscopre anche produttrice di creme, essenze e tutti i prodotti che riguardano questo ambito. 
 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *