6 Luglio 2015

Giuseppe Corrado: “Si tenta di condizionare la FIGC”

Giuseppe Corrado: “Si tenta di condizionare la FIGC”

“Noi non abbiamo fatto promesse senza avere la certezza di poterle mantenere”


Entro la mezzanotte di oggi la FIGC dovrebbe sciogliere ogni dubbio su quale sarà la società che andrà ad aggiudicarsi il titolo sportivo per gestire il Parma al momento della sua rinascita tra le compagini della serie D. Una corsa a due dove c’è una cordata evidentemente favorita da opinione pubblica e media, il Parma Calcio 1913 e la Magico Parma spa della famiglia Corrado, non certamente resa così visibile e “popolare” come la sua contendente. Certo è che le bilie non sono ancora ferme e la decisione della FIGC, tanto imprevedibile quanto contraddittoria in più di un’occasione anche recente, non è ancora stata presa. Staremo a vedere. A sottolineare il disagio per quanto sta succedendo attorno a questa vicenda, il presidente di The Space Cinema Giuseppe Corrado, che aveva già tentato il salvataggio del Parma dalla procedura fallimentare, non risparmia critiche a nessuno: “La situazione che si è creata è paradossale, la cordata Parma Calcio 1913 ha già nominato un presidente e un allenatore, Luigi Apolloni, peraltro andandolo a ‘rubare’ ad un’altra squadra dopo che aveva già firmato, come se avesse già la certezza di avere in mano il titolo sportivo. Ma non doveva essere, allora, una decisione solo tecnica? Noi non abbiamo detto niente per non fare pressione sulla FIGC e per non fare promesse a professionisti senza avere la certezza di poterle mantenere. Sono iniziative che sono un tentativo di  condizionare la FIGC che, in teoria, dovrebbe prendere una decisione tecnica e non politica”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *