13 Giugno 2019

Conto prosciugato ad un anziano, coinvolte vicina di casa e badante

Conto prosciugato ad un anziano, coinvolte vicina di casa e badante

Le due donne avrebbero approfittato della condizione dell’uomo, quasi centenario, per ottenere la donazione di un appartamento e il prelievo di soldi


Un anziano, che sta per raggiungere il grande traguardo dei 100 anni, è stato truffato da un’accoppiata formata dalla badante e dalla vicina di casa. Le due donne, infatti, avrebbero approfittato della situazione dell’uomo che vive in una casa di riposo per ottenere la donazione di un appartamento e farsi prelevare dei soldi, col contante che è arrivato ad una cifra di 60mila euro.

L’accusa, per entrambe le protagoniste, è davvero grave. Tuttavia, la badante è stata assolta in quanto il fatto non sussiste perché avrebbe restituito 20mila euro. La vicina di casa è stata invece rinviata a giudizio per circonvenzione d’incapace con l’accusa di aver prosciugato il conto corrente dell’uomo. Nel mirino è finita la donazione di un appartamento da 100mila euro fatta non in piena consapevolezza.

L’allarme è stato lanciato dai lavoratori della casa di riposo e dall’Istituto di Credito che aveva in carico il conto dell’anziano, che si sono insospettiti per questi prelievi anomali.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *