5 Aprile 2016

Il Comune torna a contare in Iren: il M5S di Reggio attacca Pizzarotti

Il Comune torna a contare in Iren: il M5S di Reggio attacca Pizzarotti

Il capogruppo Norberto Vaccari: “decisione in palese contraddizione con il programma elettorale del sindaco Pizzarotti”. Noi a Reggio abbiamo votato contro


“A scanso di equivoci puntualizziamo che la scelta che è stata fatta a Parma è stata fatta dal sindaco Federico Pizzarotti e dalla sua giunta e non rappresenta la posizione del Movimento 5 stelle ed è una decisione in palese contraddizione con il programma elettorale del sindaco Pizzarotti”, sono queste le parole del capogruppo del M5S Norberto Vaccari.

Il motivo delle tensioni è determinato dalla decisone, permessa della nuova legge del governo, di tornare ad avere un ruolo decisionale in Iren da parte del Comune di Parma, un’opportunità che si presenterà con l’approvazione del nuovo statuto di Iren grazie al quale si potrà rientrare nel patto di sindacato da cui l’amministrazione era uscita nel 2015. Il M5S di Reggio, al contrario, ha votato contro la delibera discussa in Consiglio, passata comunque con 19 favorevoli del Pd e 11 contrari di tutte le minoranze.

Pizzarotti: “lo abbiamo fatto perché adesso nessuno deciderà più le politiche ambientali sulla testa dei parmigiani. ‪Parma‬ torna ad avere voce in capitolo e a avere un maggior controllo pubblico sul privato”. Poi l’ammissione di aver sbagliato in passato nella gestione dei rapporti con Iren: “Sono abbastanza onesto da riconoscere quando invertire il tiro se una linea politica è sbagliata. Non faccio scontrare i parmigiani contro un muro. Quando amministrerai Reggio Emilia, te lo auguro, capirai anche tu”, scrive su fb il sindaco di Parma.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *