2 Dicembre 2016

Il Comune continua la sua attività sul Piano Spostamenti Casa Scuola

Il Comune continua la sua attività sul Piano Spostamenti Casa Scuola

L’impegno è quello di ovviare al problema del traffico che ogni mattina si crea in prossimità di viale Maria Luigia, dove migliaia di studenti affollano le scuole

La mobilità degli studenti e di chi li accompagna a scuola ogni mattina rappresenta uno dei maggiori problemi legati alla congestione stradale e alla mobilità urbana. Il traffico generato, in prossimità delle scuole, contribuisce in maniera significativa alla produzione di inquinamento ed è un elemento di scarsa sicurezza per gli studenti virtuosi che ogni mattina raggiungono la loro scuola con modalità sostenibili.

Da qui nasce la necessità di trovare delle misure alternative, più organizzate e sostenibili attraverso lo studio attento delle cause che generano queste problematiche, adottando il Piano Spostamenti Casa-Scuola, che rappresenta l’analisi dettagliata delle abitudini di mobilità degli studenti, dei docenti e dei genitori.

A questo proposito, il Comune di Parma in collaborazione con ARPAE, nell’ambito delle indagini finalizzate al miglioramento della mobilità in città, sta procedendo, attraverso il lavoro del Mobility Manager di area, alla redazione dei Piani Spostamento Casa Scuola (P.S.C.S.) degli Istituti del polo scolastico di v.le Maria Luigia dove circa 6.000 studenti si recano ogni giorno durante l’anno scolastico.

E’ stato pertanto creato un questionario, disponibile on-line, messo a punto da “Movesion” – Società di ingegneria dei trasporti che opera nel campo della mobilità sostenibile e della pianificazione del traffico. Compilando tale questionario, il software MobilitySchool traccia un quadro dettagliato delle abitudini di mobilità di studenti, docenti e genitori, delle loro esigenze e delle loro attitudine al cambiamento verso soluzioni alternative più sostenibili.

Oltre ad analizzare il problema, l’obiettivo è quello di capire come risolverlo, trovando le misure di intervento adatte attraverso la generazione di una lista di interventi applicabili alla realtà in esame, ordinandole in base all’efficacia prevista nel caso specifico.Si procede ad individuare la risoluzione di problematiche legate alla mobilità trasmettendo il messaggio alle generazioni più giovani. Attraverso semplici decisioni, i ragazzi prendono coscienza di questo concetto sin da piccoli e ciò comporta un enorme investimento per il futuro dei nostri ragazzi e della nostra comunità.

Il progetto è stato inizialmente rivolto alle scuole del polo di viale Maria Luigia e ad oggi i questionari sono stati compilati dagli Istituti Marconi ed Ulivi. Tra tutte le scuole che compileranno il questionario entro il 30 gennaio 2017 verranno sorteggiati:

1. n. 1 bicicletta pieghevole, offerta da SMTP;

2. n. 1 abbonamento annuale studente per usufruire del trasporto pubblico, offerto da TEP;

3. n. 8 abbonamenti annui per l’utilizzo del bike sharing offerti da Infomobility.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *