25 Febbraio 2019

Agopuntura, la medicina per riequilibrare l’energia del corpo

Agopuntura, la medicina per riequilibrare l’energia del corpo

Curando la patologia, si agisce sull’individuo nel suo insieme con un trattamento personalizzato. Intervista al dottor Sacchelli, che da anni pratica l’agopuntura a Parma


Affonda le sue radici nel pensiero cinese e viene ormai praticata in tutto il mondo con evidenze scientifiche in numerose patologie: l’agopuntura è una scienza medica che considera il paziente come unità psicofisica, in cui funzione fisica e psichica agiscono all’unisono. Ne parliamo con il dottor Pier Luigi Sacchelli, che da anni a Parma pratica l’agopuntura.

Cosa significa curare la malattia in agopuntura? 

«Significa curare l’individuo nel suo insieme, cercando di riequilibrare l’energia che circola nel corpo. L’individuo è una complessa “macchina energetica” da ripristinare e mantenere.»

È previsto un colloquio prima del trattamento? 

«La visita prima di un trattamento è fondamentale, per andare a ricercare la causa di una malattia, che può essere collegata ad altri disturbi in altre zone del corpo o a disturbi avuti in periodi precedenti, che hanno lasciato nel paziente una cicatrice energetica.»

Quali patologie si curano? 

«Sono molte le patologie curabili, ad esempio i dolori al rachide, dell’apparato muscolo-scheletrico, l’ernia iatale, le cefalee, la nevralgia del trigemino, l’herpes zoster, i disturbi del ciclo, la presentazione podalica del feto, la minaccia d’aborto, i disturbi dell’apparato gastroenterico, la sindrome ansioso depressiva, i disturbi del sonno, eccetera.»

Il trattamento dipende dal singolo caso? 

«Sì, noi agopuntori parliamo di malato più che di malattia poiché ogni individuo è un mondo a sé stante e di conseguenza il trattamento è personalizzato.»

Parliamo delle sedute, quanto durano e quante ne consiglia? 

«Generalmente si praticano una decina di sedute, bisettimanali della durata di 20-30 minuti con aghi usa e getta, praticamente indolore, chiusi ermeticamente in blister sterilizzati secondo le norme più rigorose.»

Anche i bambini vengono curati con l’agopuntura? 

«Sì, vengono curati ad esempio per l’enuresi (la pipi’ a letto) e per le allergie specie quelle primaverili che sono patologie frequentemente portate alla nostra attenzione; con i bambini occorre molta delicatezza usando o micromassaggio o aghi di dimensioni molto ridotte secondo l’età e la disponibilità del piccolo paziente.»

Questa medicina orientale è in conflitto con quella occidentale? 

«L’agopuntura e la medicina ufficiale non sono in contrasto tra loro. Essendo io un medico, quando è necessario prescrivo naturalmente farmaci e cure riabilitative. La medicina occidentale si interessa della struttura, del corpo. L’agopuntura si interessa dell’energia. Le due cose combaciano perfettamente.»

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *