22 Luglio 2016

“Cittadella dei ragazzi” Lavori in corso all’ex Ostello

“Cittadella dei ragazzi” Lavori in corso all’ex Ostello

1 milione e 400 mila euro la spesa complessiva del lavoro di riqualifica della struttura, che dovrebbe essere funzionante dai primi mesi del 2017


 

 

Sono in via di esecuzione i lavori di riqualificazione dell’ex Ostello situato all’interno della Cittadella, che diventerà uno spazio polifunzionale.
La struttura si chiamerà “Cittadella dei ragazzi”. “Il focus di questo intervento – ha introdotto il sindaco Federico Pizzarotti – riguarda i bambini e le famiglie, attraverso la creazione di spazi adeguati e attrezzati per imparare e stare insieme. Si tratta di una importante ripresa (i lavori sono rimasti bloccati per anni) di riqualificazione della Cittadella, preceduta, l’anno scorso, dal rifacimento dei portoni di ingresso in legno di quercia, e che sarà seguita dalla sistemazione della pista da corsa, dall’implementazione dell’illuminazione e dall’adeguamento degli ingressi”.
“Ci siamo ispirati – ha detto l’assessore ai Lavori pubblici Michele Alinovi – ad un racconto di Silvano Agosti, “Lettere dalla Kirghisia”, ambientato in un paese straordinario dove gli abitanti dedicano la maggior parte del tempo alla famiglia, ai figli, alla cura delle relazioni: questo luogo avrà la funzione di centro civico specializzato dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie, con una progettualità molto ampia”.

I nuovi spazi saranno infatti aperti alle famiglie con bambini, ma anche ai giovani e agli universitari, accogliendo, a beneficio di tutti, forme d’arte coinvolgenti, aggreganti e generative. Fondamentale sarà il lavoro per la promozione di un protagonismo partecipato, attraverso la valorizzazione del contributo dei singoli e soprattutto del valore delle relazioni tra le persone e la comunità.
Il progetto, che porta la firma dell’architetto parmigiano Francesco Canali, riguarda il pianterreno e parte del primo piano dell’edificio per un totale di circa 700 metri quadri, mentre le sistemazioni esterne verranno realizzate su un’area di circa 1000 metri quadri.
“La volontà è quella – ha sottolineato l’architetto – di accogliere gli utenti abituali della Cittadella in spazi adeguati alla ricreazione e allo svago, con una particolare attenzione per l’intrattenimento e la formazione dei più piccoli. Un aspetto significativo sarà il verde: oltre alla sistemazione di quello esterno cercheremo di estenderlo anche all’interno, con rampicanti e fioriere”.
All’interno della struttura sono previsti: al piano terra una sala lettura multimediale, un salone utilizzabile come spazio espositivo per mostre di vario genere o come sala riunioni, una caffetteria, punto di ristoro a disposizione di tutti coloro che frequentano il parco, e un laboratorio creativo per bambini.
Gli spazi potranno essere usati anche per attività programmate con le scuole.
Il primo piano, ha specificato l’assessore Alinovi, sarà allestito con scaffalature per libri e poltrone e sarà uno spazio conviviale dove poter leggere e studiare, con un grande specchio sul fondale a ricostruire uno spazio immaginifico per i bambini.
All’esterno sono stati recuperati i resti della vecchia caserma, e verrà allestito un giardino con una struttura ombreggiata realizzata grazie ad essenze naturali, in cui sarà possibile realizzare laboratori per bambini e che potrà essere un punto di piacevole ristoro per gli abituali avventori del parco.
Nella parte dell’edificio più vicina alla salita verso i bastioni verrà creato un deposito con armadietti a disposizione di chi pratica attività fisica al parco.
L’edificio, il cui cantiere era stato interrotto diversi anni fa, è rimasto inutilizzato per molto tempo, prima che l’attuale amministrazione decidesse di ridargli nuova vita. La struttura sarà nuovamente funzionante entro i primi mesi del 2017.
La spesa complessiva dei lavori, messi in atto dopo l’interruzione subita con la precedente Amministrazione, sarà di circa 1.400.000 euro.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *