20 Settembre 2018

Una città a misura di studente: da domani “Parma Prende la Laurea”

Una città a misura di studente: da domani “Parma Prende la Laurea”

Inizia a Palazzo del Governatore la rassegna organizzata dal Comune e dall’Università nell’ambito del progetto “Parma Città Universitaria”

Il ciclo di sei incontri che programmati dal 21 settembre al 24 ottobre, si propone di avviare un confronto aperto sulla città di oggi e soprattutto di domani nell’ottica degli studenti e della comunità universitaria tutta.

A dare il via alla rassegna sarà l’appuntamento di discussione “Una città a misura di universitari”, che si svolgerà venerdì 21 settembre, dalle ore 10.00 alle 12.30, nell’auditorium di Palazzo del Governatore in piazza Garibaldi.

Al centro del dialogo, che si articolerà intorno all’idea di una città a misura di universitari, saranno i servizi, le strutture, i supporti, la cultura, le occasioni, le opportunità e tanti altri elementi che contribuiscono a comporre l’identità di Parma Città Universitaria: un’identità non scontata (non basta ospitare un’Università per essere davvero una “città universitaria”) e da implementare, in una sinergia piena tra Comune e Ateneo, in un atteggiamento di ascolto dei suggerimenti e delle istanze provenienti dalla comunità universitaria e dalla cittadinanza in genere. Se ne parlerà nel primo incontro, introduttivo del ciclo, articolato intorno all’idea di una città a misura di universitari.

Dialogheranno:

Michele Guerra – Assessore Cultura e Politiche Giovanili Comune di Parma
Nicoletta Paci – Assessora Associazionismo, Partecipazione e Pari Opportunità Comune di Parma
Michele Alinovi – Assessore Politiche di Pianificazione e sviluppo del Territorio e delle Opere pubbliche Comune di Parma
Sara Rainieri – Pro Rettrice alla Didattica e Servizi agli Studenti Università di Parma
Chiara Vernizzi – Delegata del Rettore per l’Orientamento Università di Parma
Paolo Giandebiaggi – Docente Dipartimento di Ingegneria e Architettura Università di Parma

Moderatrici: Elena Antelmi e Martina Rega (Consiglio degli Studenti Università di Parma)

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *