14 Settembre 2015

Cerve Spa: rotte le trattative, domani è sciopero

Cerve Spa: rotte le trattative, domani è sciopero

Definitiva la chiusura dello stabilimento di Parma e trasferimento delle macchine a quelli di Vedole e San polo


Martedì 15  settembre, otto ore di sciopero e assemblea per tutti i lavoratori dei tre stabilimenti di Parma, Vedole e  San Polo della Cerve Spa dopo la  rottura del tavolo delle trattative, proclamate dalle tre sigle sindacali Filctem CIGL, Femca Cisl e Uiltec Uil unitamente alle R.S.U. Cerve.

Venerdì scorso, nel corso dell’ennesimo incontro tra la direzione di CERVE Spa. e le Segreterie Territoriali di Filctem CIGL, Femca Cisl e Uiltec Uil e le R.S.U. Cerve, svoltosi presso l’Unione Industriali di Parma, da parte dell’azienda si è ribadita la volontà di voler procedere, nei prossimi giorni, all’apertura di una delle più pesanti riorganizzazioni e conseguente procedura di mobilità della provincia di Parma.

Oltre alla chiusura definitiva delle attività produttive dello stabilimento di Parma per trasferire macchine e materiali e operatori presso San Polo e Vedole, si sono dichiarati 127 esuberi su un organico complessivo di 450 lavoratori. Nonostante gli incontri preliminari svolti, la direzione non ha dimostrato la volontà nè di condividere alcun Piano Industriale né tanto meno giustificare concretamente la necessità di tagli al personale cosi drastici e drammatici. Visto l’esito negativo dell’ennesimo confronto preliminare, le Segreterie Ficltem CIGL , Femca CISL e Uiltec UIL insieme alle RSU Cerve, hanno proclamato le otto ore di sciopero per la giornata di domani, martedì 15 settembre. 

Nella stessa giornata sarà tenuta una assemblea durante lo sciopero di tutti i lavoratori dei 3 stabilimenti di Parma, Vedole e San Polo dalle ore 10.00 alle ore 12.00 davanti agli uffici della presidenza presso lo stabilimento Cerve di Parma in via Paradigna.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *