29 Marzo 2016

Bonaccini: soldi all’agroindustria e alla sicurezza del territorio

Bonaccini: soldi all’agroindustria e alla sicurezza del territorio

A Parma il presidente della Regione Emilia-Romagna ha annunciato prospettive per aeroporto, fiere, agroindustria e cassa d’espansione sul Baganza. A Fidenza priorità alla valorizzazione della via Francigena.


Una giornata tra Parma e provincia per il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, che ha fatto tappa in giornata anche a Fidenza e a Borgotaro. Diversi gli argomenti trattati.

Relativamente a Parma, il presidente ha ribadito che rispetto all’aeroporto Giuseppe Verdi la Regione non ha intenzione di diventare socio, ma è disponibile ad impiegare risorse, sottolineando che il futuro dello scalo è nella trasformazione prevalentemente in cargo.

Sul versante dei lavori pubblici ha confermato l’avvio della realizzazione della cassa di espansione del Baganza nel corso del 2017. Si è parlato anche delle Fiere, e di una eventuale gestione regionale dei vari expo, per creare un polo che sia attrattivo a livello europeo.

Sulla Tibre Bonaccini ha dichiarato che è  prioritario il raddoppio della ferrovia Pontremolese e che possono partire i lavori del primo tratto autostradale Tibre da Fontevivo a San Quirico di Trecasali per 12 chilometri. Ma non è tutto. Nel corso della conferenza stampa in Municipio sono stati annunciati 60 milioni di euro fino al 2020 a disposizione delle imprese nell’ambito del bando degli investimenti per l’agroindustria, 7 milioni per l’edilizia ospedaliera e 15 milioni per 40 interventi di messa in sicurezza del territorio.

A Fidenza il presidente Bonaccini ha invece sottolineato l’importanza del percorso francigeno e l’impegno della Regione per la candidatura del Duomo di Fidenza e della Via Francigena a patrimonio dell’umanità Unesco.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *