6 Aprile 2016

Battistero imbrattato da quattro ragazzini (di nuovo)

Battistero imbrattato da quattro ragazzini (di nuovo)

Colti in flagrante da polizia municipale e telecamere di videosorveglianza: per loro una punizione educativa


Povero Battistero: il capolavoro dell’Antelami è stato imbrattato con dei pennarelli lunedì sera, sul lato accanto al T-Palazzo, da quattro ragazzi tra i 14 e i 15 anni, due maschi e due femmine.

Tre auto della polizia municipale che stavano pattugliando il centro, hanno bloccato i ragazzi mentre “armeggiavano” davanti al monumento. Utili per identificare i veri responsabili, le telecamere di videosorveglianza.

I ragazzi sono stati fermati per danneggiamenti aggravati secondo l’articolo 635 del codice penale che prevede una pena da sei mesi a tre anni. Ma, per quanto riguarda i minori, come ricordato dal comandante della polizia municipale Noè, prima dell’intervento punitivo, si effettua quello educativo.

Ne è stato esempio lo studente di Salsomaggiore colto, anche lui, dalle telecamere a imbrattare il Battistero nel 2010. La punizione? Raccogliere rifiuti in piazza Duomo per alcuni giorni.

 

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *