7 febbraio 2019

“Batticuore 2019”: i comportamenti responsabili per la salute

Da / 2 mesi fa / Salute / Nessun commento
“Batticuore 2019”: i comportamenti responsabili per la salute

Torna anche nel 2019 il progetto “Batticuore”, dedicato alla sensibilizzazione di studenti, insegnanti e cittadini verso comportamenti responsabili nei confronti della salute e di approccio e pratica del primo soccorso


“Batticuore 2019” oltre a promuovere nei giovani l’adozione di comportamenti responsabili rispetto la propria salute e quella altrui, diffondere e valorizzare le iniziative di formazione rivolte agli studenti per ampliare la conoscenza delle tecniche di primo soccorso,  intende anche dare impulso all’organizzazione di campagne di informazione ed educazione sanitaria rivolte a tutto il personale scolastico e alla cittadinanza intera.

La presentazione questa mattina in Municipio, alla presenza di: Nicoletta Paci, assessora alla Sanità del Comune di Parma, Luciano Selleri dell’Ufficio Scolastico Provinciale in rappresentanza di Maurizio Bocedi, dirigente dell’Ambito Territoriale Scolastico di Parma e Piacenza, Aluisi Tosolini, dirigente Scolastico del Liceo Scientifico-Sportivo Bertolucci, Renato Dalla Riva, presidente CEDACRI S.p.A., Cecilia Maria Greci, vicepresidente Fondazione Munus. Con loro i rappresentanti dei soggetti coinvolti nel progetto ed alcuni alunne del Liceo Bertolucci che hanno portato la loro testimonianza.

Soddisfazione è stata espressa da Nicoletta Paci, Assessora alla Sanità del Comune di Parma, che ha parlato di un progetto di fondamentale interesse per l’Amministrazione in termini di sicurezza sanitaria legati all’uso dei defibrillatori ed anche per l’alto valore formativo che esso ha per i giovani coinvolti.

Luciano Selleri ha portato i saluti di Maurizio Bocedi, dirigente dell’Ambito Territoriale Scolastico di Parma e Piacenza, ed ha rimarcato la valenza del progetto “Batticuore” in quanto veicola un messaggio culturale del primo soccorso nei giovani. “L’Ufficio Scolastico – ha ricordato – lo ha sostenuto economicamente favorendo la formazione dei docenti”.

Aluisi Tosolini, dirigente Scolastico del Liceo Scientifico-Sportivo Bertolucci, ha sottolineato “l’importanza di una rete istituzionale e del partenariato diffuso che ha reso possibile il progetto che si fonda sul principio di “Service learning” che comporta l’apprendimento facendo servizio alla comunità”.

Renato Dalla Riva, presidente CEDACRI S.p.A, ha detto: “E’ un piacere essere qui ed un dovere dal momento che Cedacri Spa è parte integrante di questo territorio e condivide un progetto di ampio respiro di sostenibilità d’impresa a sostegno del territorio stesso in diversi ambiti: sociale, culturale, scolastico e sanitario”.

Cecilia Maria Greci, vicepresidente Fondazione Munus, ha ricordato come Munus abbia come missione quella di promuovere e sostenere il dono a Parma e provincia attraverso progetti che accrescano il benessere della comunità.

 

Il progetto, sostenuto dal contributo di Cedacri, che supporta l’iniziativa dalla sua prima edizione, vede il Liceo Scientifico-Sportivo Bertolucci capofila dei soggetti promotori, da quest’anno insieme al Liceo Scientifico S. Benedetto. L’attività è organizzata da Comune di Parma, Ufficio Scolastico Ambito Territoriale di Parma e Piacenza, Coni e Uisp, con la collaborazione di Assistenza Pubblica Parma, Croce Rossa Italiana, Associazione Seirs – Croce Gialla Parma, il coinvolgimento di 10 istituti scolastici di Parma e provincia e il sostegno di Munus.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *