8 Marzo 2019

Basilicanova: sgomberato il “Cimitero delle auto”

Basilicanova: sgomberato il “Cimitero delle auto”
Basilicanova: sgomberato il “Cimitero delle auto”
Basilicanova: sgomberato il “Cimitero delle auto”

Dodici veicoli abbandonati in via della Fornace sono stati rimossi e sequestrati. Per i proprietari è scattata una sanzione da 860 euro


Rifiuto chiama rifiuto. Anche quando si tratta di auto. Ed è così che l’area di sosta in via della Fornace a Basilicanova, all’interno di un’area artigianale nel comune di Montechiarugolo, da qualche tempo era diventata un deposito di quattroruote abbandonate.

Si erano accumulati fino a 12 veicoli: furgoni, utilitarie, ma anche qualche vecchio suv e station wagon. Un “cimitero delle auto” che nei giorni scorsi gli agenti del Corpo di Polizia Locale dell’Unione Pedemontana Parmense hanno sgomberato con l’aiuto di un carro attrezzi, ripristinando le normali condizioni di decoro urbano.

Le auto rimosse, sprovviste di assicurazione, sono state sequestrate e per ogni proprietario è scattata una sanzione da 860 euro per violazione del comma 2 dell’Articolo 193 del Codice della Strada. I dodici veicoli recuperati seguiranno ora due destini diversi: quelli ancora in buone condizioni verranno messi all’asta, mentre gli altri saranno rottamati.

«Si tratta di un intervento legato sempre al tema del controllo del territorio e che dimostra ancora una volta la grande attenzione da parte della Polizia Locale dell’Unione anche alle aree poco frequentate – osserva il sindaco di Montechiarugolo Luigi Buriola –. Aree che qualcuno, come in questo caso, scambia per discariche e che grazie a questi tipi interventi vengono strappate al degrado».

«L’abbandono delle auto è un atto di grande inciviltà, a spregio dell’ambiente – afferma l’assessore alla Sicurezza dell’Unione, e sindaco di Felino, Elisa Leoni –. E per rimuovere in modo coatto questi mezzi occorre un iter amministrativo lungo e complicato. L’operazione testimonia ancora una volta il grande impegno dei nostri agenti e chiediamo ai cittadini di segnalarci gli eventuali, altri casi di veicoli abbandonati per poter intervenire rapidamente e punire i responsabili». «Come Corpo di Polizia Locale dell’Unione, ultimamente ci stiamo adoperando molto per bonificare le aree degradate e colpire chi assume comportamenti incivili come questi – sottolinea il comandante Franco Drigani –, anche per interrompere quella sorta di “effetto moltiplicatore” che fa sì che nelle zone dove ci siano auto già abbandonate, ne vengano lasciate altre».

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *