22 Aprile 2016

Esternalizzazione Barilla. Solidarietà dei lavoratori ai 17 colleghi ceduti

Esternalizzazione Barilla. Solidarietà dei lavoratori ai 17 colleghi ceduti

Sindacato: “Barilla ha ancora valori o è solo immagine? Decisione che incide direttamente sulla vita di persone con cui si è lavorato a fianco per 20 anni. A differenza del passato non gli è stato chiesto se fossero favorevoli”


Questa mattina dalle 7.30 alle 9.30 RSU e lavoratori coinvolti dalla cessione del ramo d’azienda hanno distribuito all’interno del comprensorio di Pedrignano un volantino informativo su quanto sta avvenendo in Barilla. Hanno anche distribuito un nastro blu che i colleghi possono utilizzare per manifestare la loro solidarietà. Questa iniziativa ha riscosso molta partecipazione dimostrando ancora una volta quanto sia alta l’attenzione sul tema delle esternalizzazioni e quanto ci sia bisogno di un chiarimento da parte della società.

Continua la protesta del sindacato contro la decisione della Barilla: “Noi continuiamo a ritenere che questa esternalizzazione sia sbagliata e che Barilla stia intraprendendo una strada pericolosa che potenzialmente può riguardare molti più lavoratori. Facciamo nostre le preoccupazioni emerse e continueremo a chiedere all’azienda, a tutti i livelli, un vero confronto su questo tema. Invitiamo tutti i lavoratori del comprensorio di Pedrignano ad aderire alle iniziative proposte di volta in volta per dimostrare il sostegno a questa importante vertenza che va ben al di là dei lavoratori coinvolti oggi”.

Questo il testo diffuso dal titolo “Barilla cede 17 lavoratori”: “Siamo cresciuti insieme in tanti anni di lavoro e oggi Barilla decide che può fare a meno di questo ramo. Non si tratta di un’operazione astratta, perché incide direttamente sulla vita di queste persone, con le quali tanti di voi hanno lavorato fianco a fianco negli ultimi 20 anni. Secondo l’azienda questa cessione permetterà di avere un servizio più efficace ed efficiente, un risparmio di costi perché questa attività non è più strategica. Se questo concetto oggi vale per loro, domani potrà esserlo per tanti, in una azienda che rischia di perdere le sue vere radici nella rincorsa del business. A differenza del passato, a nessuna di queste 17 persone è stata proposta una possibilità di ricollocazione interna a Barilla in ruoli e funzioni tutt’oggi disponibili. Dovranno per forza, senza alternative, essere ceduti in blocco”.

“Sostenibilità sociale, Diversity and Inclusion, attenzione alla comunità per Barilla sono solo slogan o valori reali? Solo immagine? È ancora vero che le persone sono per Barilla le risorse di maggior valore? Chiediamo all’azienda di riconsiderare questa idea, di non cedere la propria storia e i propri valori, e di poter valutare insieme altre soluzioni di riduzione costi più coerenti con i valori Barilla. Se anche tu vuoi dimostrare la tua partecipazione, puoi: indossare il nastrino come braccialetto, fiocchetto o nella modalità che preferisci oppure  inserire nel tuo profilo Skype il richiamo all’ultimo punto del Lighthouse “Proudly be the Barilla People”, per dire che vuoi continuare a essere orgoglioso”


Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *