13 Agosto 2015

Bando disabili si cambia, perde Proges e vince Àncora di Bologna

Bando disabili si cambia, perde Proges e vince Àncora di Bologna

Un importo da 2 milioni e 150mila euro, progetto migliore per l’ATI Aurora, Proges e Dolce, ma la coop bolognese vince per un ribasso del 10%. Maestri: “Preoccupata per il personale” 


Il Comune di Parma ha stilato la graduatoria che vede come assegnataria provvisoria la cooperativa Àncora di Bologna e domani in conferenza stampa l’Assessore Rossi illustrerà i dettagli di quanto avvenuto. Si tratta di un bando del valore totale di circa 2 milioni e 150mila euro per 103 mila ore di monte ore annuo; la gara era strutturata affinché a risultare decisivo fosse l’elemento del “massimo ribasso” che ha permesso alla coop bolognese di ottenere il miglior punteggio complessivo con uno sconto del 10%, contro il ribasso del 2,5% proposto dall’ATI – Associazione temporanea d’impresa – composta da Aurora, Proges e Dolce, e dello 0,77% avanzato dalla cooperativa piemontese Quadrifoglio.

Sulla questione interviene immediatamente la deputata Patrizia Maestri, sostenendo che si deve superare il criterio del “massimo ribasso”. “Mi sto già occupando a livello nazionale di regolamentare meglio proprio le questioni che riguardano i cambi d’appalto, in modo che vengano introdotti criteri premiali a livello di punteggio per la qualità del progetto complessivo – spiega la deputata del Pd – Come è accaduto a Fidenza, la direzione da prendere è infatti quella di perseguire l’offerta economicamente più vantaggiosa introducendo anche clausole sociali”.

I rischi sono quelli di abbassare troppo le retribuzioni dei lavoratori. La deputata interviene anche in riferimento al personale fino ad ora impiegato: “Penso poi con preoccupazione ai circa 160 lavoratori che sono stati impiegati dall’assegnatario uscente e al loro riassorbimento da parte dei subentranti”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *