8 Maggio 2015

Aumenta l’imposta di soggiorno

Aumenta l’imposta di soggiorno

Dal primo giugno, l’aumento sarà proporzionale e diversificato secondo la tipologia della struttura d’accoglienza


Parma, 8 maggio 2015.

Con una delibera la Giunta ha deciso di rideterminare l’imposta di soggiorno, a partire dal prossimo 1 giugno 2015, come annunciato alle associazioni degli albergatori nel corso della riunione del 16 Aprile. 

“Con l’introduzione dell’imposta di soggiorno – sottolinea l’Assessore al Turismo Cristiano Casa – nel 2014 abbiamo portato nelle casse comunali quasi 700 mila euro, che abbiamo completamente reinvestito in attività turistiche, culturali e di promozione del territorio. E’ stata una scommessa che nel 2014 abbiamo ampiamente vinto, visti i continui aumenti di arrivi e presenze nella nostra città. Questo adeguamento dell’importo dell’imposta di soggiorno si è reso necessario anche per i continui tagli che il Governo sta attuando sul bilancio del Comune di Parma che sono in netto contrasto con la nostra volontà di fare di Parma una realtà ancora più attrattiva e ancora più competitiva. Peraltro – aggiunge l’assessore – i nuovi importi sono in sostanziale allineamento con gli altri capoluoghi della regione”.

Sempre con riferimento all’imposta di soggiorno, l’Amministrazione Comunale ha stipulato un accordo con le associazioni di categoria dei taxi (URITAXI, A.P.L.A e C.N.A) che prevede, nei giorni festivi, per tutti i clienti che esibiranno la ricevuta/fattura relativa al pagamento della tassa di soggiorno presso una struttura ricettiva del Comune di Parma lo sconto del 100% sulla tariffa della chiamata a domicilio.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *