13 Gennaio 2017

Attenzione Parma! Le strade sono una lastra di ghiaccio

Attenzione Parma! Le strade sono una lastra di ghiaccio

Problemi per automoblisti, ciclisti e pedoni: incidenti in Tangenziale Nord e via Sidoli, cadute sui percorsi pedonali. E scoppia già il caso sale


Parma si è svegliata con una situazione davvero difficile sulle proprie strade. Chi viaggia, infatti, deve prestare molta attenzione alla lastra di vetroghiaccio che si è depositata sull’asfalto nella notte tra giovedì e venerdì, complice la nebbia, l’umidità e le temperature sotto lo zero che hanno causato questo fenomeno.

Già dalle prime ore della mattina lo strato di ghiaccio ha causato disagi, tamponamenti ed incidenti per chi viaggia, soprattutto sulle arterie principali della circolazione parmigiana. Disagi si sono verificati soprattutto sulla tangenziale Nord, dove un tamponamento che ha coinvolto quattro veicoli ha causato code e rallentamenti all’altezza del Centro Torri fino allo svincolo per Baganzola. Disagi anche sul’altra Tangenziale, all’altezza dello svincolo di via Traversetolo, dove un conducente ha perso il controllo della propria vettura sbandando pericolosamente contro il guardrail. La situazione è comunque sotto controllo. Il contesto più difficile si è verificato in via Sidoli, dove il tratto tra via Ximenes e via De Chirico è stato chiuso al traffico in seguito ad un vero e proprio incidente di massa con tamponamenti e scontri che hanno coinvolto anche le auto in sosta parcheggiate ai lati della carreggiata. Inoltre, poco più avanti un autoarticolato, ha occupato l’ingresso della tangenziale in seguito ad un’uscita di strada.

Problemi anche in provincia, dalla montagna alla Bassa. Difficoltosi anche gli spostamenti in bicicletta e a piedi, visto che le piste ciclabili e i percorsi pedonali risultano completamente ghiacciati, si registra già anche qualche caduta. E già scoppia la polemica di un mancato allarme e del mancato spargimento di sale. Sarà un Sant’Ilario di lavoro e spiegazioni quello che si apprestano a vivere i vertici comunali ed il Sindaco.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *