18 Aprile 2018

Ascom: tour operator alla scoperta di Parma con il Buy Emilia Romagna

Ascom: tour operator alla scoperta di Parma con il Buy Emilia Romagna

Il 16 e 17 aprile, 43 tour operator internazionali parteciperanno a 3 educational tour alla scoperta dell’offerta turistica del territorio parmense


La ricca offerta turistica della provincia di Parma sarà al centro, lunedì 16 e martedì 17 aprile, di tre educational cui parteciperanno 43 tour operator internazionali. L’iniziativa fa parte dei 10 eductour giornalieri previsti dal Buy Emilia Romagna, promosso da Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna in collaborazione con APT Servizi Emilia Romagna.

La Borsa del Turismo Regionale, giunta alla ventitreesima edizione, vuole favorire l’incontro tra l’offerta turistica emiliano romagnola e tour operator internazionali e vede presenti quest’anno 73 buyer provenienti da 30 paesi. Dalla prima edizione ad oggi hanno preso parte al Buy Emilia Romagna oltre 3.000 buyer internazionali e più di 2.500 operatori turistici regionali che hanno reso possibile oltre 50.000 incontri d’affari. In questi anni sono stati organizzati, con i buyer presenti nelle diverse edizioni, oltre 250 educational tour che hanno fatto conoscere tutte le eccellenze turistiche emiliano romagnole.

Alla scoperta delle bellezze e della Food Valley Parmense

Il primo educational tour – dedicato alla scoperta della Food Valley – partirà da Parma la mattina di lunedì 16 aprile.

All’eductour prendono parte 15 buyer internazionali, provenienti da: Canada (2), Brasile (1), Turchia (3), Stati Uniti (2), Germania (1), Svezia (1), Irlanda (1), Libano (1), Lituania (1), Slovenia (1), Italia (1).

L’educational inizierà con la visita, con degustazione, in un caseificio di Parmigiano Reggiano, per poi proseguire con un tour guidato nel centro storico di Parma con tappe al Duomo, al Battistero e al Teatro Regio.

Successivamente il gruppo partirà alla volta delle colline Parmensi e farà tappa presso un salumificio dove si produce il Prosciutto di Parma. Seguirà un pranzo a base di prodotti tipici del territorio.

Via Emilia: terra di Arte e Cultura

Il secondo educational tour dal titolo “Via Emilia: terra di Arte e Cultura” toccherà il territorio parmense nel primo pomeriggio di lunedì’ 16 aprile, quando i tour operator presenti faranno sosta a Fontanellato per la visita al Labirinto della Masone.

Partecipano al tour 15 tour buyer internazionali provenienti da: Russia (4), Austria (2), Francia (2), Polonia (2), Germania (1), Croazia (1) Ungheria (1), Lettonia (1), Ucraina (1).

Dopo la visita al Labirinto, con le sue preziose Collezioni d’arte e all’area eventi e meeting, gli operatori partiranno per Parma, dove il centro storico torna protagonista di un tour con tappe al Teatro Regio, Duomo, Battistero e “soste del gusto”, con degustazioni, in alcune salumerie tipiche. La giornata terminerà con una cena a base di eccellenze enogastronomiche territoriali in un ristorante del centro.

Un tuffo tra musica e cultura nelle Terre Verdiane

Il terzo educational tour che attraverserà, martedì 17 aprile, il territorio Parmense, è dedicato al grande musicista e compositore Giuseppe Verdi, assieme alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche di questi territori.

Prendono parte all’eductour 13 buyer provenienti da: Arabia Saudita (3), Germania (2), Stati Uniti (3), Ucraina (2), Brasile (1), Canada (1), Russia (1).

La prima tappa sarà a Soragna dove è prevista la visita, con degustazione, ad un caseificio di Parmigiano-Reggiano. Seguirà il trasferimento a Busseto, per ammirare il Teatro Verdi e il Museo di Casa Barezzi (con lo storico Salone Barezzi, dove si tenne la prima esibizione del Maestro), quindi il gruppo raggiungerà Roncole per far visita alla casa natale del compositore. Seguirà un pranzo-degustazione in un vicino ristorante. Dopo pranzo gli ospiti potranno visitare le cantine di stagionatura del salume Culatello di Zibello, con possibilità di assistere alle procedure di stagionatura. Il gruppo raggiungerà infine il centro storico di Parma per visitare il Teatro Farnese, il Teatro Regio, il Duomo e il Battistero.

 Buy “vetrina” mondiale per il turismo dell’Emilia Romagna

Quest’anno sono presenti al Buy Emilia Romagna 73 tour operator provenienti da 30 paesi. Si tratti di tour operator che operano sia su mercati di lungo raggio – Nord America (12 da Stati Uniti e Canada), Medio Oriente (7 da Arabia Saudita, Emirati Arabi, Kuwait e Libano), Brasile (3) e India (1) – sia sui mercati Europei più consolidati, dai Paesi di lingua tedesca (13 TO da Germania e Austria) alla Russia (4). Gli altri buyer provengono da: Bielorussia, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Regno Unito.

Il momento clou del Buy Emilia Romagna sarà mercoledì 18 aprile a Bologna quando a Palazzo De’ Toschi – storica sede di Banca di Bologna partner dell’evento – si svolgerà la Borsa turistica. Durante il workshop 70 qualificati operatori dell’offerta turistica regionale potranno vendere ai 73 tour operator mondiali le proposte di soggiorno nella nostra regione.

Nella serata del 18 aprile, i buyer presenti potranno partecipare ad un tour esclusivo dedicato ad arte, cultura e musica nel cuore di Bologna all’interno della Basilica di San Petronio: dalla suggestiva Terrazza panoramica agli Archivi musicali della Basilica, fino alla Sala della Musica (dove si svolgerà un concerto di famose arie di opere liriche italiane).

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *