21 Febbraio 2017

Animali avvelenati: continua l’azione di controllo nei parchi

Animali avvelenati: continua l’azione di controllo nei parchi

Soggetti colti sul fatto rischiano oltre 1.500 euro di multa e da sei mesi a tre anni di reclusione


Dopo i casi di avvelenamento a danno di cani, scendono in campo le Guardie Ecologiche Volontarie di Legambiente,  in un’azione di monitoraggio sui principali parchi cittadini.

Un’azione, questa, che andrà a rafforzare le forze impiegate dal Comune che in questi casi interviene tramite il Settore Ambiente, il Servizio Manutenzioni e la Polizia Municipale con segnali di avviso, invio all’ASL per analisi dei bocconi rinvenuti e bonifica delle aree.

“Quello dell’avvelenamento dei cani è un atto particolarmente odioso e vile da parte di soggetti che se colti sul fatto o individuati a posteriori rischiano sanzioni pecuniarie fino a 1.549,37 euro e pene da sei mesi a tre anni di reclusione – dichiara l’assessore Folli. – Ringrazio le Guardie di Legambiente e i loro volontari che con le loro competenze permetteranno di aumentare la sorveglianza e la bonifica delle aree verdi a tutela dei cani e dei frequentatori dei nostri parchi”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *