2 Gennaio 2016

Ambiente: un nuovo ente per tutta la regione, Arpae

Ambiente: un nuovo ente per tutta la regione, Arpae

Operativa dal 1 gennaio, comprende le funzioni della vecchia Arpa e delle province, quindi sia di controllo, che di autorizzazione ambientale. Ma i processi più complessi saranno di competenza dalla Regione


Nasce Arpae, la nuova agenzia Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia. Dal 1 gennaio Arpa E-R ingloba i servizi Ambiente delle nove Province. La nuova agenzia è istituita in applicazione della legge regionale 13/2015, che a sua volta recepiva il superamento delle Province contenuto nella cosiddetta legge Delrio (56/2014).

Ad Arpae sono affidati non solo i compiti di monitoraggio, vigilanza, controllo, ma anche le attività autorizzatorie di competenza dei servizi Ambiente delle Province. L’obiettivo è di razionalizzare e di distinguere tra i processi di autorizzazione e controllo: quei processi di valutazione che implicano un particolare impatto su porzioni di territorio e popolazione più o meno vaste, e rilevanti ricadute urbanistiche o economiche, ecc., sono stati avocati a sé dalla Regione. In questi casi l’Agenzia svolgerà solo l’attività istruttoria, come avveniva già prima, senza adottare il provvedimento finale. Quando, invece, le autorizzazioni sono rilasciate in base all’applicazione della normativa, di linee guida, circolari e indirizzi, la competenza è affidata ad Arpae, sia per la parte istruttoria sia per quella autorizzativa.

La riorganizzazione dell’Agenzia sarà completata con la riforma imminente della legge istitutiva di Arpa Emilia-Romagna (lr.44/95), poiché l’Agenzia dovrà gestire anche le autorizzazioni energetiche e le concessioni demaniali in materia di acqua e suolo.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *