17 Gennaio 2018

Esondazione a Colorno, possibile presentare le domande di rimborso

Esondazione a Colorno, possibile presentare le domande di rimborso

Stanziati fondi per 350mila euro destinati ad attività commerciali, ricettive, di ristorazione e di piccolo artigianato


C’è tempo da domani, giovedì 18 gennaio, fino a martedì 6 febbraio per presentare domanda di rimborso per i danni subiti da attività commerciali, ricettive, di ristorazione e piccolo artigianato a causa dell’eccezionale piena che il 12 dicembre 2017 ha colpito i comuni di Brescello, Campogalliano e Colorno.

Arriva dalla Regione un aiuto concreto e immediato per far ripartire subito le attività, come richiesto dalle comunità locali. Una misura che anticipa gli indennizzi nazionali, estesi a tutti i cittadini e le imprese. Dopo la delibera approvata dalla Giunta l’8 gennaio scorso, a meno di un mese dall’alluvione nel reggiano, parmense e modenese, è stato pubblicato ieri sul Bur (Bollettino ufficiale telematico della Regione) il bando che rende disponibili fondi per 350mila euro.

“Ora- assicura l’assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo- ci mettiamo a disposizione dei territori garantendo il massimo supporto nello svolgimento celere e trasparente dell’intera procedura: un iter inedito che deve essere svolto al meglio, nell’interesse degli operatori economici locali. Contiamo sull’impegno di tutti per liquidare al più presto i contributi a chi ne avrà diritto”.

Come presentare le domande

Le domande devono essere presentate al Comune in cui si svolgeva l’attività produttiva danneggiata, utilizzando il modulo DC/AP disponibile e scaricabile online sui siti dell’Agenzia regionale di Protezione civile all’indirizzo.
La domanda, sottoscritta digitalmente, dovrà essere trasmessa tramite posta elettronica certificata (pec) agli indirizzi indicati nei siti dei Comuni interessati agli eventi alluvionali. Le domande inviate fuori termine sono irricevibili e il Comune ne darà comunicazione al soggetto interessato tramite pec all’indirizzo indicato nella domanda di contributo.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *