19 Aprile 2018

Alluvione, processo per Pizzarotti? I commenti pro e contro il sindaco

Alluvione, processo per Pizzarotti? I commenti pro e contro il sindaco

“Pizzarotti deve accettare anche un eventuale verdetto di condanna. Polemizzare sui social è segno di debolezza”


“Siamo certi che nella fase procedimentale che verrà avviata il sindaco potrà chiarire la sua posizione in merito ai fatti dell’alluvione e che sarà fatta luce sul suo operato, sempre volto al bene della città con impegno e determinazione”. Così il gruppo consiliare Effetto Parma prende posizione a sostegno del primo cittadino.

“Nel frattempo, come maggioranza Effetto Parma, andremo avanti uniti e sostenendo con convinzione il lavoro del sindaco e della Giunta, continuando a lavorare nell’interesse dei cittadini di Parma come sempre fatto fino ad adesso. Abbiamo piena fiducia nel lavoro della magistratura che, solo alla fine di questa udienza “filtro”, deciderà chi e se dovrà andare a processo.

Ci auguriamo che, in attesa che venga fatta chiarezza sulla vicenda, le forze politiche cittadine pro-seguano con responsabilità il proprio lavoro in un clima di confronto responsabile e costruttivo per Parma”.

Totalmente diverso è, invece, il pensiero del Movimento Nuovi Consumatori, che si esprime attraverso il presidente Remo Chierici e annuncia che si costituirà parte civile nel caso in cui sarà disposto dal Giudice per l’Udienza preliminare il rinvio a giudizio del sindaco e dei suoi collaboratori.

“Gravissima ci sembra la posizione espressa personalmente da parte del Sindaco, in aperta sfida nei riguardi di un organo Istituzionale come la Procura della Repubblica, allorquando lo stesso polemizza su una notizia che non è più oggetto di segreto istruttorio e che quindi può essere divulgata pubblicamente perché di rilevanza pubblica.

L’accostamento della sua personale vicenda giudiziaria a quella di altri, con i recenti e tragici fatti di cronaca al quale lo stesso si riferisce, appare assolutamente fuori luogo: lo invitiamo a parlare per se stesso e non “per i parmigiani”, i quali già hanno sofferto abbastanza per i danni causati dall’alluvione.

Pizzarotti è cittadino sottoposto alla legge tanto quanto gli altri e come tale deve accettare anche un eventuale processo che si apra a suo carico ed un eventuale verdetto di condanna.

Polemizzare sui social o sui media appare segno di debolezza e puerile: il Tribunale è il luogo deputato a difendersi e far valere le proprie ragioni ed il proprio diritto.

Per questa ragione la sua polemica è indice di nervosismo ingiustificato: avrà modo e tempo di dimostrare, eventualmente, la sua estraneità ai fatti che gli vengono addebitati nei luoghi preposti.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *