20 settembre 2015

Dall’Expo all’Upi: ospite Ministro Industria dell’Etiopia

Dall’Expo all’Upi: ospite Ministro Industria dell’Etiopia

L’Italia è il primo fornitore europeo (e il quinto mondiale), esportiamo per 320 milioni di euro: macchinari e apparecchiature industriali (45%) e autoveicoli (17%). Da Parma export per 9,2 milioni


È arrivata a Parma, dall’Africa orientale, una delegazione dall’Etiopia guidata dal Ministro dell’Industria H.E. Dr. Mebrahtu Meles Gebru, accompagnato da rappresentanti di alcune aziende etiopi del settore food & beverage.

Secondo Paese dell’Africa sub-sahariana per popolazione, con i suoi 96,5 milioni di abitanti, l’Etiopia è un’economia in forte trasformazione: negli ultimi 15 anni, grazie all’ordinata gestione del Governo, i tassi di crescita del PIL sono stati fra i più alti a livello globale (8,8% tra il 2000 e il 2014). Lo sviluppo ha interessato tutti i settori, dall’agricoltura al manifatturiero, passando per i servizi. Il trend è destinato a proseguire: il Governo, infatti, si appresta a presentare il Growth and Transformation Plan, un piano programmatico di investimenti per la crescita del Paese nel quinquennio 2015-2020. L’obiettivo è fare dell’Etiopia un’economia a medio reddito entro il 2025.

I rapporti commerciali tra Italia ed Etiopia sono eccellenti: siamo il primo fornitore a livello europeo (e il quinto a livello mondiale) del Paese dell’Africa orientale, dove esportiamo beni e servizi per 320 milioni di euro. In particolare, l’export italiano in Etiopia è basato su macchinari e apparecchiature industriali (45%) e autoveicoli (17%). Le importazioni dall’Etiopia, invece, si concentrano per oltre il 61% nel settore agroalimentare: caffè, semi oleaginosi e altri prodotti di colture permanenti.

Dopo una visita a uno degli stabilimenti produttivi del Gruppo Rodolfi, tra le più antiche – ha oltre 110 anni di esperienza – realtà di eccellenza nella trasformazione del pomodoro e dei suoi derivati, come concentrati, polpe, passate, sughi, polvere di pomodoro, il Ministro dell’Industria dell’Etiopia, insieme con gli altri delegati business, è stato accolto a Palazzo Soragna dal Sistema Parma. In rappresentanza del Tavolo PARMAforEXPO erano presenti: Cesare Azzali, Direttore di UPI e Presidente di PARMAforEXPO; Leonardo Cassinelli, Vice Presidente della Camera di Commercio di Parma; prof. Erasmo Neviani, Delegato del Rettore dell’Università degli Studi di Parma per EXPO.

L’incontro a Palazzo Soragna è stato l’occasione per approfondire il tema delle relazioni di business tra Parma ed Etiopia: nel 2014 le esportazioni di beni e servizi made-in-Parma verso il Paese africano sono cresciute del 15%, attestandosi su un valore complessivo di 9,2 milioni di euro. Un trend positivo confermato dai dati del primo semestre 2015: l’aumento è dell’80% rispetto allo stesso periodo del 2014. Per la quasi totalità (87%), le imprese del nostro territorio esportano in Etiopia prodotti della meccanica e dell’impiantistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *