12 ottobre 2016

Al via un corso antiviolenza nel plesso di via Kennedy

Al via un corso antiviolenza nel plesso di via Kennedy

Gli incontri di formazione sono gratuiti e centrati sui temi del rispetto e della valorizzazione delle differenze per prevenire le discriminazioni


Al via il corso organizzato dal Centro antiviolenza in collaborazione con Maschile Plurale e l’Università degli Studi di Parma. Inizia il 13 ottobre, il corso di formazione “Cultura delle differenze e prevenzione della violenza” ideato dal Centro Antiviolenza  in collaborazione con Maschile Plurale e l’ Università degli Studi di Parma.

Il corso è pensato per la formazione del personale docente delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di Parma e degli/delle educatori/educatrici operanti sul territorio ed è centrato in particolare sul tema del rispetto e della valorizzazione delle differenze come chiave per prevenire forme di esclusione, discriminazione, e di violenza fisica, sessuale o psicologica. L’obiettivo è informare e far conoscere al mondo della scuola la rete dei soggetti attivi nel territorio parmense sui temi del contrasto alla violenza, dell’accoglienza e della protezione delle vittime e del trattamento degli autori di violenza.

Attraverso questo percorso di formazione vorremmo fornire agli/lle insegnanti strumenti per elaborare proposte educative improntate a:

  • superare identità e ruoli stereotipati
  • riconoscere e considerare i valori delle differenze e delle soggettività di cui uomini e donne sono espressione
  • rispettare la libertà nelle relazioni
  • prevenire la violenza nelle relazioni di intimità
  • riconoscere i segnali indicatori di comportamenti violenti, dentro e fuori la famiglia

Si tratta di un corso gratuito, articolato su cinque incontri che si svolgeranno tra ottobre e dicembre presso l’Aula K1 del complesso universitario di via D’Azeglio/Via Kennedy, che ha riscosso un enorme successo tra i/le destinatari/e. Sono oltre 100 le iscritte e gli iscritti e molte richieste non sono state accettate perché i posti sono andati esauriti in poco tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.