31 Maggio 2016

AGGREDITI DUE VIGILI DAI PADRONI DEI CANI MALTRATTATI

AGGREDITI DUE VIGILI DAI PADRONI DEI CANI MALTRATTATI

Due senza fissa dimora hanno aggredito gli agenti della municipale, chiamati a seguito di diverse lamentele, che volevano “liberare” i  due pitbull legati in via Lanfranco


Il latrare incessante di due pitbull ha destato l’interesse di alcuni abitanti di via Lanfranco che hanno trovato i cani legati alla ringhiera del sottoscala del parcheggio pubblico interrato. Vedendo i cani circondati da sporcizia e rifiuti i residenti hanno quindi contattato le forze dell’ordine.

I due agenti della municipale intervenuti per portare i pitbull al canile, così che fossero visitati dai veterinari, sono stati sorpresi dai proprietari  e aggrediti. L’uomo, un siciliano di circa 35 anni, e la donna, una veneta sempre trentacinquenne, hanno prima tentato di aprire il furgone dove erano stati caricati i cani, successivamente, nel momento in cui gli agenti hanno cerato di farli ragionare, si sono scagliati sugli stessi prendendoli a pugni e calci. Gli agenti, medicati al Maggiore, hanno riportato ferite giudicate guaribili in cinque giorni mentre i due aggressori hanno rimediato una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Nonostante l’accaduto i due animali, affidati al canile municipale, sono stati rilasciati nella serata e restituiti ai proprietari. “Probabilmente li rivedremo di nuovo qui – affermano a malincuore le persone che si erano affezionate al caso – o se non saranno qui saranno in un altro sottoscala in mezzo ai loro escrementi. E’ intollerabile che la legge consenta la riconsegna di due cani maltrattati alle stesse persone a cui erano stati tolti”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *