16 Ottobre 2019

Aeroporto sì? Aeroporto no? Il gruppo NoCargoParma dice no!

Aeroporto sì? Aeroporto no? Il gruppo NoCargoParma dice no!

A pochi giorni dalla decisione se procedere o meno con il progetto di sviluppo, riceviamo e pubblichiamo un comunicato firmato dal comitato di cittadini NoCargoParma


“Spettabili soci, investitori e politici sostenitori dell’Aeroporto di Parma, ormai si avvicina la decisione se procedere o meno con il progetto di sviluppo. Non sappiamo come questa vicenda finirà perché la Commissione VIA ancora non si è pronunciata ma, voi, siete proprio sicuri di quello che state per fare? Volete davvero metterci la vostra faccia e buttare altri quattrini, oggi e per sempre, in quel buco nero che da oltre 20 anni non produce neanche l’ombra di un utile?

Avete analizzato i pro ed i contro di questo investimento in termini economici o politici?

  • Non avrete la possibilità di sviluppare il progetto di ampliamento perché le normative non lo consentono. Un esempio ? Chiedete al Comune di Parma il nuovo Piano di Rischio, senza il quale non si può fare nulla. Quello che presumibilmente e stato già ricevuto nel 2018 e che ha costretto, nel gennaio 2019, a richiedere una nuova perizia ad un superavvocato che, dopo 10 mesi, ancora non si è sentito.
  • La commissione VIA, la NUOVA commissione VIA, si sta rileggendo tutti i documenti e, ben che vada, darà parere positivo al progetto con prescrizioni. Cosa significa ? Milioni di € in più rispetto a quanto avevate preventivato. Un altro esempio ? Il progetto di ampliamento dell’aeroporto di Firenze (realizzato molto ma molto meglio di quello di Parma) ha ricevuto una notevole sfiducia con ben 142 prescrizioni, cioè nuovi documenti da presentare, nuovi permessi da ottenere, nuove perizie da effettuare, lavori in più da pianificare e realizzare, etc. Risultato ? Milioni di € senza avere la certezza che poi, alla fine, verrà dato un parere positivo definitivo.
  • In un momento storico dell’umanità in cui l’attenzione all’ambiente fa, e farà sempre di più, la differenza tra la moderna e corretta imprenditoria, la politica attenta ai bisogni delle persone e la paleolitica mentalità legata al guadagno o la poltrona a tutti i costi a discapito del prossimo, davvero volete che i vostri nomi siano legati indissolubilmente al disastro ecologico che sarà l’aeroporto per i cittadini di Parma ?
  • E infine ci siamo noi, i cittadini di Parma della zona ovest e nord-ovest, che non ci fermeremo mai e poi mai finché non verrà posta la parola FINE a questo assurdo progetto di ampliamento dell’aeroporto di Parma, pronti a ad affrontare il possibile divenire della questione anche da un punto di vista legale, perché non si può ampliare un aeroporto in una zona così densamente abitata; lo dice la legge. Ormai i tempi per le class action sono maturi anche per l’Italia, fortunatamente.

A voi la scelta”.

Aeroporto Verdi, Rainieri: “Pizzarotti non vuole investire nulla”

Il leghista Fabio Rainieri accusa il Comune per non aver rinnovato la sottoscrizione della propria quota di capitale in scadenza il 30 settembre scorso

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *